Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

Occhio alle Streghe!
15/03/2013 08:42

Ancora un passo avanti, da parte dell’indice americano SP500, verso i massimi assoluti, che ora distano meno di un solo punto percentuale dal valore della chiusura di ieri (1.563). Una sola volta nella storia dei mercati finanziari, il 9 ottobre 2007, SP500 è riuscito a chiudere una giornata ad un valore superiore a quello di ieri. L’incontro pare imminente e potrebbe avvenire anche oggi se le streghe non si metteranno di mezzo. Oggi è infatti il giorno delle streghe, come viene chiamata la giornata in cui sui principali mercati finanziari scadono contemporaneamente futures ed opzioni. Capita 4 volte l’anno e spesso in questo giorno, in cui si chiudono strategie e se ne aprono di nuove, vengono seminati i germi dei punti di svolta dei mercati. I volumi di contrattazione solitamente si impennano, così come i picchi di volatilità.
Le streghe potrebbero anche non bastare ad animare la giornata odierna, che si presenta dopo un periodo di estrema tranquillità del mercato americano. Si pensi che il VIX, l’indice che misura la paura presente sul mercato azionario USA, nei giorni scorsi ha continuato a segnare massimi e minimi discendenti ed ha sfondato al ribasso anche quota 12, raggiungendo ieri addirittura 11,30, un valore mai toccato nel dopo crisi e che per rivedere occorre andare indietro nella memoria fino al febbraio 2007.
Evidentemente la fiducia dei mercati pare incrollabile, almeno fino ad oggi. I massimi assoluti sono una calamita irresistibile, che impone al mercato di attingere alle forze residue come un alpinista a pochi metri dalla vetta.
In questo contesto anche i mercati europei, che di problemi ne hanno assai più di quelli americani, sono costretti ad adeguarsi e rimbalzano all’unisono con l’entusiasmo USA. Persino l’indice italiano ieri ha messo a segno un corposo rimbalzo, recuperando più di quel che aveva perso il giorno precedente e dimenticando di essere inchiodato nell’incertezza per colpa dell’eterno Conclave politico che segue le elezioni e che non riesce neppure ad eleggere i presidenti di Camera e Senato.
A spingere i mercati europei, ancora una volta, non sono i dati reali, ma l’attesa per il Vertice dei capi di Governo UE, svoltosi ieri sera.
Il Vertice ha innanzitutto dovuto incassare la bocciatura da parte del Parlamento Europeo del bilancio UE 1014-2020, quello concordato a febbraio con un faticoso compromesso al ribasso per convincere Cameron. Ora torna tutto in alto mare e si apre il contenzioso con il Parlamento.
Dal Vertice sono poi venute le solite parole di circostanza che tentano di tenere insieme le ragioni della crescita, sostenute da Francia, Spagna ed anche da Mario Monti (è vivo!), con quelle del rigore, che ancora una volta la signora Merkel ha piantato come un paletto nella conferenza stampa finale.
Il nostro paese ha strappato, come sperato, l’accettazione parziale della richiesta di non considerare nel deficit gli investimenti a favore dello sviluppo. Ci hanno concesso un’applicazione flessibile del Patto di Stabilità in modo che si potrà alzare il deficit fino al 3% del PIL per attuare misure di stimolo e di creazione di posti di lavoro, senza per questo venir meno all’impegno del “pareggio di bilancio”. Insomma: è come se in una partita di calcio si considerasse pareggio anche il risultato di 1-0.
E’ il massimo che si poteva ottenere e per ottenerlo Monti ha spiegato ai suoi colleghi la fine che l’austerità imposta dall’Europa ha fatto fare al suo governo alle ultime elezioni. Quasi tutti i colleghi hanno capito che l’austerità toglie voti, tranne la Merkel che continua ad essere convinta che invece li porti. Probabilmente in Germania è così.
Oggi la giornata sui mercati, proprio per tutte queste variabili appena descritte, si presenta piuttosto ambigua. Dovrebbe aprirsi in gloria, più a causa del traino USA, che ha riportato convinzione rialzista anche in Asia, che per i risultati del Vertice UE. Poi si vedrà l’effetto delle streghe sui mercati.
A parte oggi, sarà importante verificare la direzione che i mercati prenderanno la prossima settimana, che si avvia ad essere decisiva per certificare l’eventuale svolta direzionale oppure estendere l’entusiasmo fino al parossismo.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

UN AIUTO PER LA TUA OPERATIVITA'

I nostri SERVIZI INFORMATIVI ti aiutano a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!
 

GOLD, Report Quotidiano sul Mercato Azionario, fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul azioni italiane, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.   Prova 1 mese GRATIS!

GAP, Report settimanale per investire con ottica di medio periodo su Fondi ed ETF.  Prova 1 mese GRATIS!

In più avrai la possibilità di partecipare ai Webinar (almeno 2 al mese) riservati agli iscritti a GOLD e GAP.