Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

All'assalto di livelli chiave
05/12/2012 08:39

I molteplici salvataggi decisi in questi giorni dalle innumerevoli riunioni in ambito UE (Eurogruppo, Ecofin, e chi più ne ha più ne metta) hanno messo le ali ai mercati finanziari periferici ed in particolare ai titoli bancari. L’aver tolto di mezzo (almeno fino alla prossima crisi) il laccio del possibile fallimento della Grecia e delle banche spagnole ha riportato gli acquisti sui titoli di stato considerati più pericolosi, con il conseguente restringimento dello spread italiano e spagnolo su livelli che occorre andare molto indietro per ritrovare. Per il secondo giorno consecutivo il differenziale BTP-Bund ha flirtato con il livello 300 e subito il governo (per bocca di Grilli e Monti) si è accaparrato il merito di un risultato che dipende del tutto dalle decisioni europee e dallo spauracchio della BCE e per nulla dalle tasse inflitte dal nostro governo ai disperati cittadini italiani e dalle riforme pomposamente presentate ed ora impantanate in Parlamento, che in gran parte saranno destinate al binario morto della fine legislatura.
La grande speculazione internazionale concede respiro all’area euro perché il suo sguardo è ora rivolto all’altra sponda dell’Atlantico, dove Obama gioca la sua partita contro il tempo e contro i repubblicani per evitare in extremis il Baratro Fiscale.
Questa finestra di benevolenza permette di innescare la catena virtuosa del recupero, che inizia con la salita delle quotazioni dei titoli di stato più a rischio (spagnoli ed italiani), si trasmette al settore bancario, che vede ridursi le sue perdite implicite nell’esposizione sui titoli di stato, e contagia i listini azionari nel loro complesso, soprattutto quelli che sono maggiormente gravati di titoli bancari.
Non c’è da stupirsi, quindi, se è soprattutto la nostra borsa a brillare, in modo simmetrico a quanto succedeva nei periodi più cupi, quando le nostre banche venivano bastonate e trascinavano al ribasso il listino.
Quanto durerà è difficile dirlo. Il nostro FIB, dopo che ieri ha mostrato la caparbia volontà di recuperare quota 16.000 punti, si troverà oggi ad affrontare il difficile ostacolo di 16.250, dove si arenò il rimbalzo della prima metà di ottobre. L’attacco a questo livello ci permetterà di valutare la solidità del movimento di recupero del nostro mercato. Un superamento fornirà chiare indicazioni rialziste per una puntata pre-natalizia fino a testare i massimi di area 16.700. L’incapacità di superare 16.250 accentuerebbe la valenza di resistenza a questo livello e potrebbe tentare gli operatori a prendere profitto, con la conseguenza di trasformare la quota nel bordo superiore di un trading range di ampia metratura (14.800-16.250).
Il Future sul Dax tedesco invece oggi tenterà di violare i massimi dell’anno a 7.476, il che testimonia la forza dell’indice tedesco, ad oggi sicuramente il migliore tra quelli occidentali.
Il dato di fondo è che negli ultimi giorni ogni notizia non negativa si trasforma in un’occasione di acquisto. Figuriamoci i fuochi artificiali che si potrebbero vedere se dagli Usa arrivassero schiarite sul Fiscal Cliff.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

VUOI FARE TRADING CON SODDISFAZIONE?

IMPARA IL TRADING DA CASA:  9 Webinar in diretta e differita per imparare a fare bene il trading online. Il primo webinar è gratis.

FARE TRADING CON LE OBBLIGAZIONI: 2 Webinar in diretta e differita per capire il mondo delle obbligazion per l’investimento ed il trading .

APRI LA PORTA A FUTURES ED OPZIONI: 2 Webinar in diretta e differita per imparare ad utilizzare nel tuo trading gli strumenti finanziari derivati.

                                           SCOPRILI QUI