Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

La Svolta del mercoledi'
29/11/2012 08:42

E’ arrivata la svolta di metà settimana.
Come spesso accade, al punto che alcuni studiosi di correlazioni statistiche lo hanno fatto notare da tempo, i mercati cambiano direzione improvvisamente a metà settimana.
Il cammino ribassista che hanno intrapreso le borse occidentali nei primi due giorni della settimana sembrava proseguire imperterrito anche ieri. La mattinata europea ha mostrato la stessa faccia ribassista del giorno precedente, con un’accelerazione in concomitanza del dato, questa volta abbastanza brutto, proveniente dal settore edilizio americano. Wall Street confermava la debolezza con un’apertura di seduta negativa ed una valanga di vendite, che facevano temere il tracollo. Poi, poco dopo le 16, senza apparenti motivazioni, ecco la controffensiva dei compratori, partita proprio da Wall Street. E’ stata la svolta che ha portato in positivo le borse europee a fine seduta (la nostra è rimasta negativa di poco, ma con un insperato recupero) e l’indice SP500 in alto, fino a recuperare non solo le perdite iniziali, ma anche quelle delle prime sedute di settimana, e chiudere sui valori di venerdì scorso.
In serata si è poi capito il motivo della ritrovata euforia rialzista: secondo anticipazioni del Wall Street Journal Bernanke sarebbe intenzionato a proseguire anche nel 2013 la massiccia manovra di acquisto di bond sul mercato, continuando ad iniettare liquidità per la speculazione di banche d’affari e fondi hedge. La stamperia ufficiale di dollari non chiuderà e continuerà a fornire altro carburante per i giochi di prestigio dei listini. Aumentano così le probabilità di rally di fine anno.
Se le cose stanno così oggi non possiamo che attenderci una mattinata brillante per gli indici europei ed un pomeriggio in cui dagli Usa potrebbero arrivare ulteriori segnali di continuazione rialzista verso le resistenze decisive, che per SP500 sono in area 1.430 e che nei prossimi giorni potrebbero essere attaccate. Il nostro FIB potrebbe tornare nuovamente a testare quota 15.800 che è il primo ostacolo da superare.
Oltre tali livelli avremo chiare indicazioni che il rally di fine anno è partito. Per arrivarci sarà però necessario avere anche qualche certezza in più sulle trattative per risolvere il Fiscal Cliff, che per ora ancora manca.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

UN AIUTO PER LA TUA OPERATIVITA'

I nostri SERVIZI INFORMATIVI ti aiutano a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!
 

GOLD, Report Quotidiano sul Mercato Azionario, fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul azioni italiane, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.     >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<

GAP, Report settimanale per investire con ottica di medio periodo su Fondi ed ETF.  >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<