Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

Indizi di inversione rialzista. Cercasi la prova
26/11/2012 08:45

Nonostante la rarefazione dei volumi dell’ultimo giorno della settimana (o forse proprio per questo) i mercati azionari hanno messo a segno un allungo finale che ha consentito a molti commentatori, nel week-end, di parlare di inversione di tendenza al rialzo.
In realtà tra i principali indici ce n’è uno solo che ha fornito un chiaro segnale rialzista. E’ quello giapponese (sorpresa!), che ha rotto al rialzo il lunghissimo su e giù laterale compreso tra 8.300 e 9.300 punti dell’indice Nikkei, che durava dal maggio scorso. Le prossime elezioni potrebbero portare al ricambio della classe dirigente e la Banca Centrale assecondare i nuovi governanti con altre misure di allentamento monetario.
Gli indici europei principali (Dax ed Eurostox50) sono ancora al di sotto dei massimi di settembre, così come l’americano SP500, che è ancora alle prese con il recupero della forte correzione segnata nella parte iniziale del mese di novembre. La situazione potrebbe considerarsi comunque quasi raddrizzata anche in occidente, dato che SP500 ha compiuto anche il secondo dei due passaggi richiesti per avvalorare l’ipotesi dell’inversione al rialzo del trend di breve periodo. Infatti, dopo aver scavalcato nuovamente ed abbondantemente la media mobile di lungo periodo, ha anche superato, nella mezza seduta di venerdì, la trend line discendente che ha guidato l’impulso ribassista dopo il 18 ottobre.
Tutto bene dunque?
Non completamente, proprio perchè il rialzo di venerdì è viziato dai volumi scarsi ed incorpora la precarietà tipica dei movimenti senza volumi. Inoltre il recupero della settimana passata è stato molto impetuoso ma non è ancora bastato a riportare l’indice USA al di sopra della trend line rialzista che delimita il movimento di lungo periodo partito il 4 ottobre 2011.
Per questi motivi è bene mantenere ancora qualche cautela, coscienti che con la troppa prudenza si possono perdere delle opportunità, ma difficilmente fare dei danni.
Se il mercato vorrà toglierci tutti i dubbi non ha che da proseguire al rialzo anche oggi e magari fornire la prova definitiva. Per gli indici europei intendo il superamento dell’ultimo massimo discendente (2.578 per il future Eurostox50 e 7.440 per il future Dax), per SP500 il superamento di 1.430, dove lo scenario tecnico muterebbe in modo consistente ed accantonerebbe l’esigenza di un ulteriore approfondimento impulsivo ribassista per chiudere il movimento correttivo. La correzione potrebbe dirsi già chiusa con i minimi di venerdì 16 novembre. Il nostro FIB deve superare l’area compresa tra 15.800 e 15.900, per poter estendere il rialzo almeno fino a 16.200.
Ovviamente occorrerà che non sopraggiungano altri imprevisti dalla polveriera mediorientale, dove ora, dopo la tregua israelo-palestinese, in ebollizione è l’Egitto, e che in Europa si riesca a decidere qualcosa sulla Grecia, dato che gli ultimi vertici sono riusciti invariabilmente soltanto a produrre rinvii.
Ma soprattutto occorrerà che arrivino sul mercato buoni dati sull’affluenza alle urne dei centri commerciali nel week end dopo la Festa del Ringraziamento, che dimostrino il ritorno in salute del partito americano dei consumatori. Solo così si potrà favorire quel ritorno alla fiducia in grado di spingere i politici ad accordarsi contro il Fiscal Cliff ed avviare il consueto rally di fine anno.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

UN AIUTO PER LA TUA OPERATIVITA'

I nostri SERVIZI INFORMATIVI ti aiutano a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!
 

GOLD, Report Quotidiano sul Mercato Azionario, fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul azioni italiane, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.     >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<

GAP, Report settimanale per investire con ottica di medio periodo su Fondi ed ETF.  >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<