Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

Prove di Rimbalzo e di Cinismo
14/11/2012 09:09

La giornata di ieri è stata piuttosto balzana. I mercati europei sono partiti in gap ribassista, abbastanza pronunciato, innervositi dall’ennesimo nulla di fatto sulla questione greca, a cui l’Eurogruppo ha negato ancora una volta la maledetta tranche di aiuti da 31 miliardi di euro, nonostante che venerdì prossimo scadano 5 miliardi di bond e le casse ateniesi siano vuote. Il cinismo europeo, che scherza col fuoco del fallimento, è stato nella mattinata combattuto dall’emissione di titoli a brevissimo per 3,5 miliardi, che sono stati faticosamente piazzati ed hanno ridotto l’allarme rosso a 1,5 miliardi circa in attesa che oggi il mercato in qualche modo presti quel che gli stati fratelli (fratelli?) della comunità (comunità?) europea hanno negato.
Il parziale sospiro di sollievo ha risollevato i mercati europei che, complice una partenza positiva di Wall Street, hanno ritrovato l’equilibrio a fine seduta. Il nostro listino addirittura ha beneficiato delle trimestrali brillanti di Intesa ed Unicredit per mettere a segno col FTSE-MIB un incremento del 1,4% (miglior performance quotidiana dopo l’indice spagnolo).
Ma la giornata era finita solo in Europa. In USA la parte finale ha ripresentato tutti i dubbi degli ultimi giorni, uniti ai guai che il sexy-scandalo dei generali americani, che ogni ora si arricchisce di nuovi e discutibili particolari, sta provocando alla struttura di comando della difesa ed alla credibilità dell’amministrazione americana e del Presidente Obama, che nella vicenda fa la figura del Bush dei tempi peggiori.
Gli indici Usa hanno perciò ripreso a scendere, chiudendo ancora una volta in negativo.
A preoccupare non è tanto il terreno perduto dall’indice SP500, che effettivamente è stato poco e non ha oltrepassato la soglia del minimo di venerdì, che avevo indicato come baluardo che don doveva cedere. A confermare perplessità è il fatto che ogni tentativo di rimbalzo, ormai da tre giornate, viene frustrato dalle vendite che si accumulano nella seconda parte della seduta. La media mobile a 200 periodi, alla quale l’indice è ancora aggrappato (ma con le mani sempre più sudate) sta faticando più del dovuto a contenere la pressione ribassista.
Siamo pertanto ancora oggi ad attendere la decisione del mercato. I nervi sono molto tesi e basta poco per volgere l’equilibrio nuovamente a vantaggio dei ribassisti, per una ulteriore accelerazione verso l’area 1.330.
Il nostro listino è oggi chiamato a decidere se far prevalere i timori provenienti dall’America oppure cullarsi nella speranza che le trimestrali bancarie arrivate ieri non nascondano qualche trucco contabile e possano segnare la riscossa del settore più importante della nostra borsa, da cui dipendono le sorti del nostro indice.
L’andamento volatile dei giorni scorsi ci invita a non dare nulla per scontato.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

UN AIUTO PER LA TUA OPERATIVITA'

I nostri SERVIZI INFORMATIVI ti aiutano a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!
 

GOLD, Report Quotidiano sul Mercato Azionario, fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul azioni italiane, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.   Prova 1 mese GRATIS!

GAP, Report settimanale per investire con ottica di medio periodo su Fondi ed ETF.  Prova 1 mese GRATIS!

In più avrai la possibilità di partecipare ai Webinar (almeno 2 al mese) riservati agli iscritti a GOLD e GAP.