Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

Ieri quiete. Oggi sereno o tempesta
13/11/2012 08:55

La settimana borsistica si è aperta con molta cautela e scarse oscillazioni su tutti i listini occidentali. Un po’ dappertutto le candele disegnate dalla seduta di ieri sui grafici giornalieri sono classificabili come “Inside Day”, cioè interamente comprese all’interno della candela della seduta precedente.
Il che significa che il massimo di ieri è stato inferiore a quello del giorno precedente, mentre il minimo è stato superiore, con ovvia contrazione della volatilità intraday.
Si tratta di una tipica situazione di incertezza. Una pausa all’interno di un trend discendente che nella settimana precedente aveva fatto strage di rialzisti e fornito conferme correttive piuttosto robuste.
Tuttavia, come si vede solitamente nei trend ribassisti, non si può sempre e solo scendere. Occorre anche che si creino dei rimbalzi tecnici o delle correzioni rialziste di qualche seduta, per il semplice fatto che l’impulso, per forte che sia (quello attuale peraltro non è dei più potenti), tende prima o poi ad esaurirsi per mancanza di venditori, dopo che quelli che hanno cambiato idea sulle prospettive rialziste del mercato hanno venduto in massa.
Chi non ha venduto la scorsa settimana, quando il mercato azionario americano e quelli europei hanno sfondato livelli importanti, effettuato scivolate considerevoli ed invertito al ribasso il trend di breve periodo, per quale motivo doveva farlo ieri? Più il tempo passa al ribasso, più le probabilità di rimbalzo aumentano. Inoltre coloro che hanno liquidità disponibile e credono invece alla solidità di fondo del mercato azionario, per cui intendono investire alla fine della correzione, magari ieri hanno cominciato a far capolino con qualche acquisto. Il fatto che, oltre alla contrazione delle oscillazioni, si siano visti volumi di contrattazione decisamente inferiori a quelli dei giorni precedenti depone a favore del venir meno dei venditori.
Tuttavia il fatto che i listini siano riusciti a fermare il calo ma non ancora ad innestare un rimbalzo, deve spingere a non dare per scontato il ritorno odierno dei compratori. Potrebbero sorgere nuovi elementi di spavento, magari dovuti al rinvio, (l’ennesimo) degli aiuti alla Grecia da parte dell’Eurogruppo, che mette a repentaglio la possibilità per i greci di rimborsare i titoli a breve per 5 miliardi di euro che scadono venerdì prossimo.
La calma di ieri potrebbe essere la classica quiete dopo la tempesta, ma anche precedere ulteriori precipitazioni. La strenua tenuta da parte di SP500 della media mobile a 200 periodi, che resiste da tre giornate di borsa, potrebbe favorire il rimbalzo tecnico.
Ma la sua definitiva rottura, se avvenisse oggi, unita all superamento ribassista del minimo di venerdì di 1.373, provocherebbe un’ulteriore accelerazione verso 1.330, che resta l’obiettivo di questo movimento.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

UN AIUTO PER LA TUA OPERATIVITA'

I nostri SERVIZI INFORMATIVI ti aiutano a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!
 

GOLD, Report Quotidiano sul Mercato Azionario, fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul azioni italiane, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.   Prova 1 mese GRATIS!

GAP, Report settimanale per investire con ottica di medio periodo su Fondi ed ETF.  Prova 1 mese GRATIS!

In più avrai la possibilità di partecipare ai Webinar (almeno 2 al mese) riservati agli iscritti a GOLD e GAP.