Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

Le Mani Forti non mollano
24/09/2012 09:58

I mercati europei venerdì hanno mostrato un sussulto rialzista dopo qualche giornata di calo, che ha permesso all’indice tedesco DAX di segnare un’altra settimana positiva. Il nostro FTSE-MIB, nonostante la buona volontà, non è riuscito a recuperare in un sol giorno quanto aveva perso nei precedenti ed archivia una settimana negativa, al contrario dell’indice spagnolo che, invece, con un balzo deciso, è riuscito a raddrizzare la situazione.
Lontano dall’Europa si vede indice l’indice USA che ha trascorso una settimana sostanzialmente bloccato sui livelli raggiunti grazie alla spinta di Bernanke, mostrando così una buona tenuta, ma anche la mancanza di spinta per estendere ulteriormente il rally. Anche in Asia si respira un po’ di incertezza, alternando giornate positive quando gli indici guardano all’Europa ed agli USA, e giornate negative, quando si concentrano sulle difficoltà cinesi a tenere il passo della crescita a cui ci hanno abituati gli scorsi anni.
La settimana si aprirà perciò in modo probabilmente incerto, anche se poi i mercati dovranno decidere come chiudere il mese ed il trimestre. Gli ultimi giorni di questa settimana assumono pertanto una notevole importanza per il futuro di medio e lungo periodo dei mercati. Evidentemente ci sono parecchi interessi a mantenere i listini ben vicini ai massimi del periodo, come lo sono ora.
Da un lato l’industria del risparmio gestito potrebbe far luccicare un trimestre che molti (tra cui il sottoscritto) temevano come potenzialmente devastante e che invece ha riportato in positivo anche la performance annuale dei peggiori listini del mondo (tra cui quello italiano). Dei mercati azionari più importanti resta ormai soltanto quello cinese col segno meno da inizio anno ad oggi.
Una chiusura sui massimi trimestrali e mensili potrebbe creare quell’effetto di trascinamento per ritoccare ancora un po’ i records di quest’anno e mettere al sicuro il segno più, anche se scatteranno nelle prossime settimane le prese di beneficio.
Anche i politici europei hanno interesse ad allentare la morsa dello spread e la pressione dei mercati, per recuperare un po’ di libertà di movimento e di tempo per portare faticosamente avanti il processo di integrazione europea. Come sempre accade, un recupero delle Borse è in grado di innescare un recupero della fiducia dei consumatori e degli imprenditori, di cui c’è disperato bisogno in un’Europa attanagliata da spinte recessive sempre più evidenti.
Per tutti questi motivi sarà difficile che le “mani forti” mollino la presa dei listini fino a fine settimana.
Attendiamoci che eventuali cedimenti vengano prontamente riassorbiti e magari che l’Europa riesca a proseguire al rialzo, trascinando appresso a lei il resto del mondo.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

UN AIUTO PER LA TUA OPERATIVITA'

I nostri SERVIZI INFORMATIVI ti aiutano a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!
 

GOLD, Report Quotidiano sul Mercato Azionario, fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul azioni italiane, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.     >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<

GAP, Report settimanale per investire con ottica di medio periodo su Fondi ed ETF.  >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<