Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

Intascare i miracoli dei banchieri centrali
17/09/2012 09:46

I mercati azionari hanno messo a segno un’altra settimana da incorniciare in termini di perfomance. Tutti i principali listini occidentali hanno ormai superato i massimi dell’anno e portato il loro rendimento da inizio anno alla doppia cifra. Stanno leggermente indietro le borse asiatiche, più condizionate dalle magagne cinesi che dalle elargizioni monetarie euro-americane. Anch’esse però hanno ripreso da qualche giorno la via del rialzo, dopo la correzione estiva.
Dopo tanto correre dovrebbe essere imminente la prima correzione post rally, che ci darà la possibilità di misurarne la convinzione.
Ritengo infatti che ora tutte le buone notizie (buone per la speculazione, non per l’economia, destinata comunque a contrarsi, nonostante l’illusione monetaria propinataci dai banchieri centrali) siano uscite e le aspettative miracolistiche dei mercati abbiano finito il carburante con cui si alimentavano. Infatti tutti i miracoli sono stati fatti, la carta si trasforma in dollari sonanti ed i banchieri centrali sono tornati a fare i benefattori delle banche insolventi ed i salvatori dell’umanità. Naturale perciò, dopo tanta corsa a perdifiato, che ha portato in eccesso gli oscillatori grafici di breve periodo, che i primi ad aver creduto nel rialzo, insieme a coloro che non credono troppo alle favole, vogliano monetizzare il cospicuo guadagno virtuale.
Tuttavia i grafici ci mostrano per acquisita la volontà di recuperare i massimi assoluti da parte dell’indice USA SP500 e del Dax tedesco. Quelli del 2007, da cui partì la devastazione della grande crisi.
E’ un obiettivo raggiungibile nel medio periodo, poiché dista ormai poco più di 10 punti percentuali dai valori attuali. Ovviamente non possiamo attenderci che la corsa prosegua irrefrenabile e senza intoppi fin da ora. Sarà la dimensione della correzione imminente e la reazione del listini al termine delle prese di beneficio a fornirci conferme rialziste per il raggiungimento dei massimi ed il completo riassorbimento (soltanto in borsa, non nell’economia reale) della sventola provocata dal crack dei mutui subprime americani. Un possibile percorso potrebbe presentarci una correzione composta e senza troppa agitazione, utile ad assorbire gli eccessi, fino a fine novembre, seguita poi dal classico rally che accompagna di solito le ultime sedute dell’anno e che si estende nei primi mesi dell’anno successivo, col quale gli indici leader potrebbero tornare sul luogo del delitto, nell’area dei massimi assoluti.
E lì magari compierne un altro, facendo scoppiare questa bolla speculativa alimentata dalle banche centrali e che ci porterà la prossima recessione. Magari prima ancora di essere usciti dall’attuale.
Chissà… Bolle e crolli, nuove bolle e nuovi crolli. Sembra questo l’ottovolante che piace molto ai mercati. Tanto il biglietto lo paga sempre l’economia reale.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

UN AIUTO PER LA TUA OPERATIVITA'

I nostri SERVIZI INFORMATIVI ti aiutano a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!
 

GOLD, Report Quotidiano sul Mercato Azionario, fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul azioni italiane, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.     >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<

GAP, Report settimanale per investire con ottica di medio periodo su Fondi ed ETF.  >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<