Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

Ora i Fatti!
31/07/2012 08:39

Draghi ha messo qualche altro mattoncino diplomatico a favore della sua intenzione di comprare titoli di stato spagnoli ed italiani, incassando il benestare ufficiale del governo tedesco e la sponda di Geithner, che ha sollecitato per conto di Obama ad impedire devastazioni prima delle elezioni americane. Tuttavia si conferma molto coriaceo il fronte dei mastini Bundesbank, che non cede di un millimetro, concedendo soltanto silenzio. Ed in questo caso non si può certo dire “Chi tace acconsente”.
Anche perché intanto pare che stia procedendo una maligna richiesta di indagine a carico di Draghi da parte dell’UE per “conflitto di interessi”. Si vede che l’essere italiano è di per sé una colpa.
I mercati comunque continuano ad apprezzare la parte piena del classico bicchiere e proseguono col rialzo trainato dai bancari e dagli indici peggiori (Spagna ed Italia).
L’asta BTP ha fatto segnare finalmente rendimenti in calo (un soffio al di sotto del 6% quelli dei titoli decennali), confermando le speranze di un intervento che a questo punto non può più tardare e dovrebbe essere annunciato nella conferenza stampa di giovedì prossimo.
Il mercato sembra quindi confidare che i politici questa volta stiano facendo sul serio.
Se così sarà avremo le premesse per smentire la possibilità di un agosto drammatico, come  molti fattori la scorsa settimana facevano supporre.
Credo sia bene avere ancora qualche cautela ed attendere come si esprimerà la correzione al forte rimbalzo che ormai pare essere imminente, e sarà magari attuata proprio quando assumerà ufficialità l’evento tanto atteso ed ormai scontato dal mercato.
Oltre Oceano SP500 si è fermato un momento dopo il rimbalzo dei giorni scorsi e prende fiato, attendendo anche per gli USA l’intervento corroborante di Bernanke, che potrebbe annunciare qualche sorta di Quantitative Easing. Certo, se avessimo un intervento congiunto, i mercati stapperebbero molto spumante. Non credo che ciò avverrà. Resto ancora abbastanza scettico sulla mossa di Bernanke, che credo non abbia molta intenzione di intervenire a campagna elettorale ormai in pieno svolgimento.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

VUOI FARE TRADING CON SODDISFAZIONE?

IMPARA IL TRADING DA CASA - ESTATE:  9 Video per imparare a fare bene il trading online.

Il primo webinar è gratis. Gli altri sono disponibili fin da subito e fino a fine settembre in edizione registrata.

Inoltre sarai iscritto al prossimo ciclo in diretta che partirà a settembre.

                                           SCOPRILI QUI