Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

Inversione ribassista
10/04/2012 16:30

Con il secco calo dei mercati americani nella giornata di ieri, quando le borse europee hanno tutte festeggiato il lunedì di Pasquetta, ora ci ritroviamo con tutte le borse principali allineate al ribasso, almeno a livello di breve periodo.
Anche Wall Street, ultimo baluardo rialzista a difendere il rally, ha dovuto alla fine cedere il passo, dopo il poco entusiasmante dato sui posti di lavoro creati a marzo, pubblicato venerdì scorso a mercati chiusi. Le assunzioni non riescono a raggiungere quella massa critica in grado di innescare un processo di fiducia generalizzato sul futuro della maggiore economia del mondo. D’altra parte in Europa è tornata la recessione ed anche in Asia e nei paesi BRIC la crescita sta rallentando vistosamente. In tale contesto non è poi così ovvio essere ottimisti sul futuro, a meno di affidarsi ciecamente all’illusione che i mercati devono sempre salire.
Parecchi investitori hanno perciò constatato che forse negli ultimi 4 mesi i mercati azionari principali hanno effettivamente corso troppo, scontando un paradiso che non sembra ancora alla portata, almeno nell’immediato. Anche perché la fame delle locuste americane, che hanno nuovamente preso d’assalto con vigore Italia e Spagna, sembra insaziabile.
La giornata odierna è stata vissuta in negativo da tutte le borse europee, ma sta segnando il tracollo soprattutto di quella italiana ed in minor misura di quella spagnola.
Il meccanismo di trasmissione è sempre il solito: si attacca lo spread, che oggi sta salendo di altri 20 punti base (la Spagna a 430, l’Italia oltre 390); il panico colpisce i bancari, massacrati dalle minusvalenze sui titoli che hanno in pancia; il crollo dei bancari trascina giù gli indici, col tipico avvitamento che abbiamo ben conosciuto 6 mesi fa e che troppo presto si è pensato che fosse soltanto un remoto ricordo.
Non resta che rassegnarci a vivere questa fase correttiva con la mente rivolta a scrutare quanto siano grigie le nuvole che dall’orizzonte sono rapidamente avanzate fino sulle nostre teste.
Può darsi che la pioggia che ha cominciato a cadere sui mercati si risolva in un semplice acquazzone correttivo primaverile. Ma anche che l’avvitarsi della recessione europea si trasformi in un ciclone in grado di trascinare in sofferenza anche altre aree, specie se dal teatro iraniano dovessero arrivare notizie in grado di far schizzare ancor più in alto il prezzo del greggio.
Non ha molto senso mettere il carro davanti ai buoi. Meglio attendere gli eventi.
Ora la correzione è definitivamente tra noi. Questo è un dato di fatto. Dopo l’incertezza delle scorse settimane i ribassisti hanno segnato un goal. Ora tocca ai rialzisti prendere il mano il gioco per cercare di pareggiare.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

UN AIUTO PER LA TUA OPERATIVITA'

I nostri SERVIZI INFORMATIVI ti aiutano a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!
 

GOLD, Report Quotidiano sul Mercato Azionario, fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul azioni italiane, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.     >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<

GAP, Report settimanale per investire con ottica di medio periodo su Fondi ed ETF.  >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<