Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

Volano gli stracci
16/02/2012 08:33

Il tormentone Grecia torna a pesare sulle borse americane, con l’indice SP500 che chiude la giornata ritornando verso i minimi dell’area di congestione compresa tra 1.340 e 1.350, entro cui sostanzialmente oscilla da ben sei sedute. L’alternarsi di speranze e delusioni circa gli aiuti necessari per evitare il default greco paralizza i mercati, che oscillano in pochi punti indice, dando così una plastica immagine del caos che regna a Bruxelles.
Ieri, dopo l’annullamento della riunione ufficiale dell’Eurogruppo sui 130 miliardi per la Grecia, si sono alternate voci che parlavano di un rinvio al vertice del 20 febbraio con altre che addirittura ipotizzano una sospensione di ogni erogazione fino alla conclusione del processo elettorale greco, che avverrà ad aprile. Pare che Germania, Finlandia e Olanda, i falchi di Eurolandia, non si fidino delle promesse dei greci, che intanto ieri hanno individuato anche gli ulteriori tagli di 320 milioni di euro richiesti dai burocrati UE il giorno prima.
Insomma, si continua ad alzare l’asticella che lo stremato popolo greco deve superare per avere quegli aiuti senza i quali tra pochi giorni dovrà essere dichiarato ufficialmente il default.
Cominciano a volare gli stracci, con insulti ai greci da parte dei falchi, a cui i politici greci iniziano a rispondere con stizzite minacce di mandare l’Europa al diavolo.
Non è un bel clima, se anche il solitamente cauto Monti ieri ha ritenuto di intervenire al Parlamento Europeo, tra applausi scroscianti, per richiamare Francia e Germania alle loro responsabilità ed al rispetto della dignità di tutti i paesi membri, ricordando il 2003, quando proprio questi due paesi, che oggi distribuiscono pagelle, ottennero con l’aiuto di Tremonti, che allora rappresentava l’Italia in quel semestre alla presidenza europea, che l’Europa chiudesse un occhio sul loro sfondamento dei parametri di stabilità, inaugurando così la lunga stagione dell’indisciplina e dei trucchi contabili nei quali i greci sono diventati maestri.
Dal tecnico Monti si è sentito l’intervento più genuinamente politico degli ultimi mesi: un richiamo allo spirito solidale europeo, che deve sostituire l’ingombrante personalismo dei leader dei due paesi dominanti con il rafforzamento delle autorità e dei meccanismi europei.
In mancanza, il rischio di disgregazione dell’Unione, con tutte le sue nefaste conseguenze, è davanti a noi.
Parole chiare, ma che sembrano cadere nel vuoto degli egoismi e della mancanza di fiducia reciproca. In questo clima è difficile essere ottimisti, ed i mercati lo sono stati fin troppo nei giorni scorsi.
Se ora prevarrà il realismo dobbiamo prepararci ad una correzione significativa.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

UN AIUTO PER LA TUA OPERATIVITA'

I nostri SERVIZI INFORMATIVI ti aiutano a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!
 

GOLD, Report Quotidiano sul Mercato Azionario, fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul azioni italiane, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.     >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<

GAP, Report settimanale per investire con ottica di medio periodo su Fondi ed ETF.  >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<