Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

Si stringe il Cappio alla Grecia
13/02/2012 16:30

Il Parlamento greco, in una seduta drammatica, attorniato dalle proteste popolari e messo con le spalle al muro dal diktat della troika (UE, BCE, FMI), ha approvato il piano di risanamento da 3,5 miliardi di ulteriori lacrime, che si aggiungono a quelle che il popolo greco ha già inutilmente e ripetutamente versato nel recente passato.
Il voto è stato accompagnato da disordini e guerriglia urbana, che hanno mostrato al mondo lo sfinimento del popolo greco, chiamato per la quinta volta in meno di due anni a duri sacrifici per salvare gli investimenti allegri delle banche franco-tedesche, mentre il governo che taglia gli stipendi minimi e le pensioni ha confermato la spesa per armamenti, a vantaggio dell’industria militare franco-tedesca, per circa 7 miliardi (il doppio della manovra).
Nonostante ciò i falchi eurocrati hanno già dichiarato che altro resta da fare per ottenere lo sblocco dei 130 miliardi di aiuti europei.
Evidentemente pensano di poter stringere ancora un po’ il cappio al collo dello stremato popolo greco, col risultato di consegnarlo in mano al populismo estremistico di destra e di sinistra nelle prossime elezioni che si terranno ad aprile. Otterranno così che gli impegni estorti al “governo tecnico” di Papademos verranno sconfessati da chi prenderà il suo posto, ed il fallimento, che si dice a parole di voler evitare ad ogni costo, diventerà il naturale epilogo della tragedia greca.
Il sospiro di sollievo dei mercati finanziari è durato lo spazio di un mattino.
La fiacca apertura americana ed il ritorno delle vendite sui bancari, dopo le illusioni mattutine, ci ricordano che i problemi sono ancora tutti lì e la rigidità tedesca, anziché contribuire a risolverli, rischia di drammatizzarli ulteriormente.
Ho il presentimento che le sorprese negative non siano finite. Per evitare che la situazione scappi definitivamente di mano è necessario qualche sforzo anche da parte dell’UE e dei padroni tedeschi. I greci, sfiancati, non possono più sopportare il fardello che la Merkel ha caricato sulle loro spalle.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

I CORSI DI TRADING A DOMICILIO

 

             IMPARA IL TRADING DA CASA 

Il nuovo percorso con 9 Webinar e 22 ore di formazione online per imparare da casa tua a fare il trading online con sodisfazione. Il primo Webinar è GRATIS.

                Clicca qui per saperne di più