Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

Il Branco cambia Preda?
02/02/2012 11:46

Una ventata di ottimismo ha colpito ieri i mercati finanziari europei, che sono volati al rialzo mostrando un entusiasmo d’altri tempi.
E’ difficile trovare un motivo convincente per spiegare non tanto il rialzo di ieri, quanto le dimensioni che ha assunto.
Non dimentichiamo che i listini sono stati trascinati in alto proprio dai titoli bancari, che nelle settimane precedenti avevano già galoppato e solo negli ultimissimi giorni avevano un pochino frenato la marcia. Inoltre il rialzo azionario è coinciso con un’apparente schiarita anche sul fronte dei bond, con una sensibile riduzione dello spread BTP-Bund, sceso in area 380 punti base, quasi ai minimi dell’era Monti ed abbondantemente al di sotto di 400, livello che delimita la zona di maggior preoccupazione.
Non può essere merito della politica europea, poiché il vertice di lunedì non ha portato nulla di rilevante. Piuttosto sembra aver giocato qualche ruolo ancora una volta l’eterna attesa per la soluzione del rebus Grecia e la conclusione dell’accordo tra governo e rappresentanti dell’associazione delle banche creditrici, per stabilire la lunghezza del “taglio di capelli” e le modalità di mascheramento del default, che dovrebbe far risparmiare 100 miliardi di debito ai greci. L’accordo viene presentato come risolutivo e continuamente sussurrato come ogni giorno più vicino, quasi ad alimentare aspettative catartiche che non mi appaiono molto motivate. Infatti ogni giorno l’accordo diventa meno decisivo, poiché pare che i tedeschi vogliano ancora una volta alzare il prezzo, chiedendo altre manovre di risanamento, prima di concedere il benestare al nuovo piano di aiuti, che ora è lievitato intorno ai 150 miliardi del fondo ESFS. Una qualche motivazione ulteriore a giustificare l’ottimismo potrebbe essere fornita dagli ultimi segnali macroeconomici europei che farebbero pensare ad una recessione meno grave del temuto, che pertanto finirebbe di pesare meno sui bilanci pubblici di Italia e Spagna.
Inoltre sembrerebbe che l’EBA, che ufficialmente ha imposto la ricapitalizzazione a parecchi istituti di credito italiani, dopo le perplessità di Draghi, sia un po’ più disponibile ad accettare piani alternativi che consentano di ridurre ed in qualche caso anche di evitare le ricapitalizzazioni.
Mi pare di intravedere anche un’altra motivazione, che ha a che fare con la legge della giungla.
La muta dei predatori, che comprende fondi hedge e banche d’affari anglosassoni, che non è un mistero che stia azzannando da tempo tutte le possibili prede europee, sembra aver individuato una preda facile da attaccare nel Portogallo, che in questi giorni, non a caso, sta percorrendo la strada verso il baratro che ha fatto la Grecia un anno fa.
Rendimenti a breve intorno al 20% sono indice di forti vendite sui bond lusitani e di attacco speculativo. L’individuazione della preda facile potrebbe aver favorito l’abbandono, almeno momentaneo, della caccia all’Italia, che è una preda assai più grossa e difficile da abbattere.
In ogni caso occorre vivere alla giornata, poiché il mercato è molto nervoso e potrebbe far seguire all’euforia immotivata, altrettanto forti prese di beneficio.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

UN AIUTO PER LA TUA OPERATIVITA'

I nostri SERVIZI INFORMATIVI ti aiutano a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!
 

GOLD, Report Quotidiano sul Mercato Azionario, fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul azioni italiane, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.     >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<

GAP, Report settimanale per investire con ottica di medio periodo su Fondi ed ETF.  >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<