Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

AGGRAPPATI AL FILO DEL RASOIO
16/09/2022 09:00

Il meteo delle borse, questa settimana volge nuovamente verso il brutto tempo, dopo che in quella passata aveva illuso con un rally di 4 giornate, che il dato sull’inflazione USA, martedì, ha impallinato con la peggiore seduta di Wall Street degli ultimi 27 mesi.

Mercoledì ha smesso di piovere e gli indici USA hanno tenuto il supporto (area 3.900 di SP500), senza però riuscire a spazzare del tutto il cielo dalle nuvole.

Per farlo occorreva un rimbalzo significativo, in grado di riportare l’indice a debita distanza dall’orlo del precipizio che appare sotto l’area 3.900.

Il tentativo di rimbalzare Wall Street lo ha fatto ieri, ad inizio seduta, ma è riuscita a portarsi solo a 3.960 punti, avvicinandosi, senza raggiungerlo, al massimo della seduta precedente. Il minimo sindacale di un rimbalzo avrebbe dovuto almeno superare il massimo di mercoledì.

Essendo mancata la convinzione per farlo, la seduta ha preso la via della continuazione ribassista ed ha fallito anche un secondo tentativo di recupero dopo la chiusura dei mercati europei. La scivolata finale ha portato l’indice sotto il minimo del giorno precedente e a chiudere a quota 3.901 (-1,13%), che significa aggrapparsi al filo del rasoio. Una posizione decisamente scomoda.

Il Nasdaq100 (-1,71%) è nelle medesime condizioni, se non peggiori, essendosi fermato proprio sul minimo del 6 settembre di 11.930 (per la precisione a 11.927).

Ovviamente sono scesi, per la terza seduta consecutiva, anche gli indici azionari dell’Eurozona. Eurostoxx50 (-0,72%) ce ne offre la sintesi, con il CAC francese peggiore della media, il Dax in linea e, ancora una volta, il Ftsemib italiano e l’Ibex spagnolo decisamente più resilienti, grazie al settore bancario, molto presente su quegli indici, che ha brillato ancora ed ha proseguito la festa per il rialzo dei rendimenti ed il regalo BCE sulla remunerazione dei depositi di liquidità inutilizzata. Una festa che ormai pare eccessiva, poiché ignora le conseguenze, anche per le banche, di una recessione che molti analisti in Europa danno ormai per certa, e che prevede anche l’inversione sempre più accentuata della curva dei rendimenti, sia in Europa che in USA.

Ieri ha fatto una certa impressione ed è stato assai divulgato anche il commento del mitico guru Ray Dalio, che ha affermato, senza mezzi termini, che si aspetta un’inflazione che ci metterà parecchio a morire, anche se nel breve periodo dovrebbe ridursi un po’. Inoltre, ha previsto che la FED porterà i tassi ufficiali tra il 4,50% e il 6% prima di fermarsi.

In tal caso ha stimato che le perdite ulteriori (!) per l’indice azionario USA principale saranno nell’ordine del -20%.

Dato che oggi si misura già una perdita dal massimo storico del -18%, è facile capire che, se Dalio avrà ragione, l’orso è solo a metà strada.

La seduta odierna si candida perciò ad ospitare la resa dei conti di breve periodo tra rialzisti e ribassisti.

Dato che stamane dall’Asia non sono arrivati aiuti in grado di far pensare positivo agli operatori, ci sono buone probabilità di vedere il passaggio di un altro uragano ribassista sui listini.

Allora proviamo a misurare l’altezza del precipizio in cui potrebbe rotolare l’indice SP500, che ieri, per scaramanzia, non mi sono azzardato a fare, ma che oggi non posso più evitare.

La rottura si 3.885 completerà una figura ribassista di testa e spalle, che ha un primo obiettivo la discesa ai minimi di giugno di area 3.630 e come arrivo finale valori al di sotto dei 3.500 punti.

Lo so che è molto. Si tratta di oltre 10 punti percentuali di possibile calo. Per questo quel che succederà oggi non va snobbato. E chi pensa che l’Europa possa ignorare Wall Street, cambi in fretta idea.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

UN AIUTO PER LA TUA OPERATIVITA'

I nostri SERVIZI INFORMATIVI ti aiutano a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!
 

GOLD, Report Quotidiano sul Mercato Azionario, fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul azioni italiane, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.   Prova 1 mese GRATIS!

GAP, Report settimanale per investire con ottica di medio periodo su Fondi ed ETF.  Prova 1 mese GRATIS!

In più avrai la possibilità di partecipare ai Webinar (almeno 2 al mese) riservati agli iscritti a GOLD e GAP.