Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

CALCIO DI RIGORE
20/07/2022 12:00

Dopo una seduta, quella di lunedì, sorprendentemente rovinata dalle consistenti prese di profitto in USA, che hanno tenuto in ribasso ieri l’azionario europeo per tutta la mattinata, il buonumore è tornato nel primo pomeriggio, al diffondersi di notizie che in Europa e soprattutto in Germania le preoccupazioni per la chiusura dei rubinetti del gas russo dovrebbero essere fugate dalla riapertura del gasdotto Nord Stream 1, dopo i lavori di manutenzione che dovrebbero concludersi domani. Nei giorni scorsi la commissione UE aveva avvertito della possibilità che Putin volesse stringere ulteriormente il cappio al collo dei tedeschi prolungando la sospensione del principale gasdotto che collega la Germania e l’Europa centrale.

Il sollievo ha provocato uno strappo al rialzo dei listini europei già prima dell’apertura di Wall Street e contagiato positivamente l’umore americano, in possesso di una certa fiducia nella stagione delle trimestrali, che sta entrando nel vivo.

Anche la situazione politica italiana, che tanto preoccupa e preme sullo spread BTP-Bund, ha maturato un clima in cui le dimissioni di Draghi non appaiono più così irrevocabili, grazie all’insistenza di Mattarella e alla lista lunghissima di appelli ed inviti a Draghi affinché non molli l’Italia al suo destino. Accorate richieste provenienti non solo da sindaci, giornali e associazioni della società civile italiana, ma persino da istituzioni ed agenzie di rating internazionali.

Il risultato delle due inattese notizie (o forse solo speranze) europee, unita alla sensazione di una stagione delle trimestrali USA fin qui abbastanza decente, hanno prodotto l’estensione del rialzo per tutto il pomeriggio europeo, con l’approdo di Eurostoxx50 (+2,15%) a quota 3.587, cioè leggermente sopra la media mobile a 50 sedute e leggermente sotto la resistenza chiave di 3.596, il massimo del 27 giugno. Pare evidente che una violazione di quel livello avvicinato ieri, disegnerebbe sul grafico un evidente modello di inversione rialzista.

Dopo la chiusura europea e seguendone l’esempio, anche Wall Street ha cancellato le debolezze emerse il giorno prima e, con un esaltante rally del suo indice principale SP500 (+2.76%), ha superato di slancio la resistenza del massimo del 8 luglio, approdando a soli 9 punti dal massimo del 28 giugno.

Ora l’indice si torva in una zona nevralgica. Dalle parti dove si è fermato al termine della seduta di ieri (3.937) oggi c’è il passaggio convergente del bordo inferiore ascendente del canale rialzista di lungo periodo, rotto il 13 giugno scorso e mai più recuperato, e della discendente media a 50 sedute.

Il superamento di questa zona consentirebbe anche per l’azionario USA di parlare di inversione di tendenza di breve periodo in senso rialzista.

Servirà qualche altra trimestrale migliore delle attese, la soluzione favorevole a Draghi della crisi politica italiana, e qualche anticipazione positiva sullo scudo anti-spread che domani varerà la BCE.

Ma la sensazione che si coglie dal movimento di ieri è molto simile a quella che si prova quando l’arbitro ha appena assegnato un rigore a favore. I mercati azionari occidentali ora hanno la possibilità di trasformarlo in goal per avviare la riscossa del toro nella partita che lo vede al momento in svantaggio nei confronti dell’orso.

Sappiamo che quando si calcia un rigore è più facile fare goal che sbagliare, ma tante volte abbiamo visto fallire rigore decisivi.

Stiamo a vedere come andrà questa volta, senza mettere troppo il carro davanti ai buoi.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

VUOI FARE TRADING CON SODDISFAZIONE?

IMPARA IL TRADING DA CASA - ESTATE:  9 Video per imparare a fare bene il trading online.

Il primo webinar è gratis. Gli altri sono disponibili fin da subito e fino a fine settembre in edizione registrata.

Inoltre sarai iscritto al prossimo ciclo in diretta che partirà a settembre.

                                           SCOPRILI QUI