Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

ATTACCO AL MASSIMO STORICO
19/11/2021 09:15

Da qualche giorno i mercati azionari europei sembravano stranamente più forti dei cugini americani.

Salivano tutti, ma l’Europa un po’ più dell’America. Infatti, mentre l’indice SP500, che rappresenta l’azionario americano, dopo il massimo (storico) del 5 novembre ha disegnato una pausa che lo ha tenuto fino a ieri al di sotto, Eurostoxx50 il suo massimo del 5 novembre (pluriennale, ma non storico) lo ha superato già lunedì scorso, ed anche ieri mattina ha alzato ulteriormente l’asticella.

Ci dicono gli esperti che l’Europa ha beneficiato del calo dell’euro, che ha aumentato la competitività delle imprese europee sui mercati internazionali.

Sarà, ma personalmente sono stato abbastanza stupito della forza europea, storicamente anomala, e che di solito dura poco.

Ieri, perciò, inaspettatamente ed a metà mattinata, l’Europa ha spento la luce, fiaccata da abbondanti prese di beneficio, che hanno spinto Eurostoxx50 e tutti gli indici di Eurolandia in negativo. Il segno – è stato confermato poi anche nel pomeriggio, quando anche Wall Street ha compiuto una significativa scivolata nella sua prima ora di contrattazione.

Così la seduta europea è finita con evidenti perdite, anche se non abbondanti. Eurostoxx50 ha segnato -0,39%, ma peggio, anche ieri, hanno fatto il FtseMib italiano (-0,58%) e l’indice spagnolo Ibex (-1%). Una chiara battuta d’arresto.

A quel punto l’indice SP500 aveva appena testato il minimo di lunedì scorso  a 4.673, annullando tutta la bella salita di martedì, e stava meditando se rompere quel supporto per atterrare almeno a 4.650, oppure recuperare ancora una volta.

A borse europee chiuse ha prevalso la seconda idea, con un convinto recupero dell’indice americano, riuscito a salire nuovamente in positivo e al di sopra di 4.700 punti (+0,34%).

La candela disegnata sul grafico a compressione giornaliera è un hammer rialzista, che ha solo il difetto di arrivare dopo una correzione lieve, e perde un po’ della sua carica direzionale.

Però l’ottima prova data dai compratori, che ancora una volta hanno eseguito alla perfezione la strategia “Buy the Dip”, aumenta di parecchio le possibilità che l’appuntamento con il massimo storico possa avvenire oggi, con la conseguenza, non di poco conto, che il breakout innescherebbe l’ingresso ufficiale nel cuore del terzo movimento dell’onda 5 (di III), incaricato di portare l’indice in modo impulsivo oltre i 4.800 punti.

Che ci siano già notevoli e persistenti eccessi rialzisti è vero. Che un anno così brillante per gli indici azionari possa spingere i gestori di fondi a ridurre il rischio per portare a casa la performance è altrettanto vero. Come pure la considerazione che le recrudescenze del Covid, specialmente in Europa, possano portare a nuove restrizioni che impatteranno almeno un po’ sull’economia.

Ma occorre fare i conti con l’euforia dilagante e l’ingombrante presenza di TINA.

Come sarebbe “chi è TINA?”. E’ l’acronimo di “There Is No Alternative”. Non c’è nessuna alternativa oggi all’azionario. E la colpa è delle Banche Centrali, che hanno distrutto il mercato obbligazionario con rendimenti clamorosamente negativi.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

UN AIUTO PER LA TUA OPERATIVITA'

I nostri SERVIZI INFORMATIVI ti aiutano a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!
 

GOLD, Report Quotidiano sul Mercato Azionario, fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul azioni italiane, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.   Prova 1 mese GRATIS!

GAP, Report settimanale per investire con ottica di medio periodo su Fondi ed ETF.  Prova 1 mese GRATIS!

In più avrai la possibilità di partecipare ai Webinar (almeno 2 al mese) riservati agli iscritti a GOLD e GAP.