Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

INFLAZIONE: ASPETTA E SPERA
12/11/2021 09:00

Il mercato azionario USA, che guida tutto l’azionario globale, ha proseguito ieri la metabolizzazione della sorpresa negativa sull’inflazione americana, che peraltro già mercoledì, a caldo, non è riuscita a far scendere più di tanto gli indici azionari.

Ieri, poi, il caso vuole che fosse un giorno semifestivo, la “Giornata del Veterano”, roba che in Europa manco ci sogniamo di immaginare, ma che in USA la retorica nazionalista tiene in grande considerazione. Le borse azionarie sono rimaste aperte, ma quelle dei Bond hanno fatto festa.

La mancanza di dati economici e di parecchi operatori ha così contribuito alla realizzazione di una seduta abbastanza noiosa ed inconcludente a Wall Street, con l’indice SP500 che ha passato tutto il tempo nello spazio di soli 15 punti, ben all’interno dell’escursione della seduta precedente, ed ha chiuso praticamente invariato, mentre Nasdaq100 ha avuto un comportamento simile ma ha portato a casa un mini-rimbalzo da +0,29%.

La tranquillità americana ha consentito alle borse europee di digerire altrettanto bene le prospettive di inflazione, che anche in Europa sono tutt’altro che positive, ed avvantaggiarsi un pochino della debolezza dell’Euro, che è sceso considerevolmente sotto 1,15 nei confronti del dollaro. Il segno positivo in Europa si è comunque limitato a circa +0,2% un po’ per tutti gli indici principali, ad eccezione della pecora nera spagnola Ibex, che ha perso oltre mezzo punto.

L’indolenza dei mercati non ha aggiunto nulla di rilevante da segnalare. Sembra che gli investitori non abbiano ancora capito se e come la FED e la BCE intendano reagire alla nuova fiammata inflazionistica. La maggioranza degli esperti tende a credere che vogliano aspettare. Quella dell’attesa è del resto la strategia attuata da anni, addirittura 7 per la BCE, che ha consentito alla politica monetaria di galleggiare tra recessioni e riprese sempre con i tassi ufficiali a zero.

Del resto dopo il brutto dato dell’inflazione i futures sui tassi di interesse hanno semplicemente anticipato di un mese (da luglio a giugno del prossimo anno) la fatidica data in cui si presume che verranno alzati i tassi ufficiali sui Fed Funds da parte della banca centrale USA.

La quale in questi giorni è in piena “campagna elettorale”, con diversi candidati alla successione di Powell che sono stati visti in udienza da Biden per sostenere l’esame. Mancano pochi giorni alla scelta, che Biden ha promesso prima della Festa del Ringraziamento del 25 novembre.

Nessuno dubita che sarà scelta una colomba, dato che il governo federale, con tutti i miliardi di $ di spesa che sta cercando faticosamente di far approvare dal Congresso, avrà assoluto bisogno anche in futuro di essere finanziato dagli acquisti della FED.

L’altro motivo che spinge i mercati a confidare nella pazienza della FED è il fatto che i prezzi dell’energia a novembre sembrano essersi un po’ calmati, soprattutto quelli del gas naturale, e questo potrebbe portare tra quattro settimane ad un dato più favorevole sull’inflazione di novembre.

Tecnicamente SP500 continua a formare sul grafico a compressione giornaliera una figura tecnica chiamata Flag, che tipicamente viene disegnata dopo una fase di forte impulso rialzista e si definisce come una serie di poche barre comprese all’interno di un piccolo canale discendente. La sua valenza è di semplice pausa per raccogliere le forze e poi riprendere il rialzo momentaneamente interrotto, con una nuova gamba impulsiva.

Il segnale di svolta rialzista sarebbe offerto dalla rottura dei massimi di mercoledì, cioè 4.685. Invece il supporto odierno è rappresentato dal minimo di mercoledì, cioè 4.631. Se venisse sfondato la correzione potrebbe proseguire un po’ di più.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

UN AIUTO PER LA TUA OPERATIVITA'

I nostri SERVIZI INFORMATIVI ti aiutano a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!
 

GOLD, Report Quotidiano sul Mercato Azionario, fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul azioni italiane, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.   Prova 1 mese GRATIS!

GAP, Report settimanale per investire con ottica di medio periodo su Fondi ed ETF.  Prova 1 mese GRATIS!

In più avrai la possibilità di partecipare ai Webinar (almeno 2 al mese) riservati agli iscritti a GOLD e GAP.