Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

ASSALTO FALLITO AI MASSIMI STORICI
03/06/2021 09:15

Dopo le ultime sedute di maggio, affrontate con molta indolenza dagli investitori americani e quindi senza emozioni per gli indici, il ponte del Memorial Day, dedicato alla retorica patriottica, che ha traghettato i mercati USA nel mese di giugno, sembrava aver riportato un po’ di propensione al rischio e voglia di salire agli indici azionari. La seduta del primo giugno ha mostrato infatti una certa baldanza rialzista in occidente, almeno fino all’apertura dei mercati USA.

Eurostoxx50, l’indice azionario che rappresenta l’aerea Euro, è riuscito addirittura all’ora di pranzo del primo giugno a portare il suo massimo dell’anno e del decennio fino oltre quota 4.100, con una performance di giornata (provvisoria) di oltre +1,5%. L’entusiasmo sembrava aver contagiato anche Wall Street, con SP500 che alle 15:30 ha riaperto i battenti dopo il ponte in gap rialzista di addirittura 28 punti, a soli 6 punti dal massimo storico. Il superamento dell’ostacolo sembrava imminente, ma il livello di apertura della seduta si è rivelato subito il massimo sforzo rialzista che i compratori sono stati in grado di produrre, ed ha ceduto il passo ad un violento storno, che in un’ora e mezza ha chiuso per intero il grosso gap e riportato l’indice USA a testare, ancora una volta, il livello di 4.200.

Il crollo delle illusioni di rialzo immediato ha impaurito la parte finale della seduta europea, con Eurostoxx50 che ha restituito metà dei guadagni mostrati all’ora di pranzo, ma è riuscito comunque a mantenere un rialzo più che dignitoso di +0,8%. La paura ha bloccato soprattutto Wall Street, che si è accartocciata per il resto della seduta attorno a quota 4.200 ed ha chiuso in lieve calo con SP500 (-0,05%) ed un po’ peggio con Nasdaq100 (-0,23%).

Il flop rialzista del primo giugno ha ingessato anche la seduta di ieri. Non tanto in Europa, dove Eurostoxx50 è riuscito ad aggiungere un ulteriore +0,41% ai valori precedenti, però rimanendo costantemente al di sotto del massimo realizzato martedì.

E’ stata soprattutto l’azionario USA a mostrare assoluta incapacità direzionale. La candela disegnata ieri da SP500 è tutta compresa all’interno dei massimi e minimi della giornata precedente (inside bar) e la chiusura di seduta è avvenuta a 4.208 punti (+0,14%), cioè un valore intorno al quale l’indice USA ha fatto avanti e indietro in 6 delle ultime 7 sedute. Andamento e risultato simile anche per Nasdaq100 (+0,16%).

Più incertezza direzionale di così è difficile immaginare.

La seduta odierna si trova perciò con tutti i compiti da fare. Quelli che le precedenti hanno accantonato o non sono riuscite a portare a termine.

Li ricapitolo citando pari pari quel che scrissi nel commento di venerdì 28 maggio, che mantiene assoluta validità.

Fino a quando non venga chiaramente superata quota 4.213 e mantenuta fino al termine della seduta, non possiamo considerare terminata questa fase di correzione/consolidamento. Uso il doppio termine perché se l’arretramento si manterrà al di sopra di 4.150 è più corretto parlare di consolidamento.

Se invece questo livello dovesse cedere, per andare a testare l’area 4.120, il movimento assumerà le sembianze di una correzione, anche se modesta.

Per togliere ogni dubbio l’indice SP500 deve riuscire a superare impulsivamente la resistenza di 4.213 e dirigersi verso il massimo storico di 4.238.”

Siccome martedì scorso la frase precedente sembrava che si stesse realizzando, ma poi la seduta è finita ben sotto 4.213, occorre per il futuro rimarcare: senza tornare indietro.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

VUOI FARE TRADING CON SODDISFAZIONE?

IMPARA IL TRADING DA CASA:  9 Webinar in diretta e differita per imparare a fare bene il trading online. Il primo webinar è gratis.

FARE TRADING CON LE OBBLIGAZIONI: 2 Webinar in diretta e differita per capire il mondo delle obbligazion per l’investimento ed il trading .

APRI LA PORTA A FUTURES ED OPZIONI: 2 Webinar in diretta e differita per imparare ad utilizzare nel tuo trading gli strumenti finanziari derivati.

                                           SCOPRILI QUI