Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

ANDRA' PEGGIO PRIMA DI ANDARE MEGLIO?
30/11/2020 09:00

Il lungo ponte americano ha addormentato anche i mercati europei, che nei due ultimi giorni della scorsa settimana hanno galleggiato sull’inerzia rialzista acquisita in questo spettacolare mese di novembre, migliorando ancora lievemente la performance mensile fin qui acquisita, che è la migliore della storia dell’indice Eurostoxx50. Performance settimanali perciò ancora positive in Europa, ma grazie soprattutto alla prima parte della settimana ed agli indici più periferici. Eursotoxx50 ha collezionato infatti circa un punto e mezzo di rialzo nella settimana, ma circa il doppio hanno ottenuto gli indici italiano spagnolo.   

Il mese di novembre si è spaccato in due parti. La prima ha proiettato i mercati improvvisamente, e forse inaspettatamente, nel paradiso dei vaccini, spingendoli a scontare un futuro libero dal virus, grazie alla velocità con cui le enormi risorse messe in campo per la ricerca hanno prodotto i primi apprezzabili risultati.

La seconda parte di novembre è trascorsa con gli indici a sfruttare lo slancio acquisito, ma via via a fare i conti con il presente dominato dal virus ancora incontrastato, che impone restrizioni dagli effetti pesanti sull’economia.

La forte ondata di contagi in Europa sembra aver raggiunto il picco nella seconda parte del mese, mentre in USA non ci sono avvisaglie di allentamento. Anzi, venerdì scorso i contagi hanno sfondato la barriera dei 200.000 in un giorno, mentre il dott. Fauci prevede per le settimane che seguono la Festa del Ringraziamento un’impennata dopo l’altra e non crede che le misure restrittive possano essere abbandonate prima di Natale. Anche in Europa è difficile pensare ad un Natale normale.

Questa situazione getta una lunga e cupa ombra sui risultati economici del terzo trimestre e tristi presagi ripropongono una situazione abbastanza simile a quella vista nel secondo trimestre.

Uno di questi primi indicatori è l’afflusso nei magazzini il giorno del Black Friday che, secondo Adobe Analytics, in USA è sceso del -52% rispetto allo scorso anno, sebbene gli acquisti online siano invece saliti del 22%.

Il saldo tra queste due variazioni è pesantemente recessivo, considerando l’importanza degli acquisti nei 30 giorni che precedono il Natale per l’economia USA.

Del resto la settimana che inizia è quella che ospiterà, Venerdì 4, il tradizionale report sull’occupazione del mese precedente. I dati anticipatori delle ultime settimane non lasciano prevedere nulla di buono. C’è il rischio di una nuova impennata di disoccupazione in arrivo, con tutte le conseguenze che ben conosciamo. Tutto ciò con la Casa Bianca bloccata dalla guerriglia di Trump al futuro presidente e con poche speranze che arrivi un accordo bipartisan al Congresso per un maxi piano di aiuti federali che prenda il posto di quello varato a marzo, che scadrà a fine anno.  

Ci vorrebbe, nuovamente,  l’intervento salvifico della FED a supplire l’immobilismo  governativo. Ma la FED deve essere convinta a muoversi. I mercati sanno ben come fare. Una correzione ben evidente che, mentre ripulisce il mercato dagli enormi eccessi, impaurisca la FED e la spinga ad aumentare ulteriormente il getto monetario, che, sappiamo, si riversa molto più sui listini che nelle tasche della povera gente.

Se a questo aggiungiamo la necessità che oggi molti gestori di fondi azionari avranno  di ribilanciare i loro portafogli, vendendo una parte dei titoli saliti magari del 20-30% nel mese di novembre, comprendiamo come non si possa affatto escludere che il rally di Natale sia stato anticipato dal rally dei vaccini e che quindi venga assai ridimensionato e posticipato dalla necessità che hanno gli indici di correggere ora gli enormi eccessi accumulati.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

UN AIUTO PER LA TUA OPERATIVITA'

I nostri SERVIZI INFORMATIVI ti aiutano a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!
 

GOLD, Report Quotidiano sul Mercato Azionario, fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul azioni italiane, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.   Prova 1 mese GRATIS!

GAP, Report settimanale per investire con ottica di medio periodo su Fondi ed ETF.  Prova 1 mese GRATIS!

In più avrai la possibilità di partecipare ai Webinar (almeno 2 al mese) riservati agli iscritti a GOLD e GAP.