Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

QUATTRO STREGHE IN SCATOLA
18/09/2020 09:00

La brutta reazione dei mercati alla performance comunicativa di Jay Powell mercoledì sera ha avuto ieri il previsto strascico ribassista generalizzato sui mercati azionari mondiali. Trovare un indice azionario nel mondo che abbia chiuso la giornata di ieri in positivo è quasi “mission impossible”. Tra i principali solo il brasiliano Bovespa è riuscito ad evitare l’onta del segno negativo.

Il ribasso è partito dai mercati asiatici, che peraltro non hanno drammatizzato, e si è esteso a quelli europei, che invece hanno iniziato la seduta con un gap ribassista significativo, e nelle prime battute hanno superato il punto e mezzo percentuale di perdita su Eurostoxx50. Poi un po’ di rimbalzo ha alleggerito la pressione, ma, sebbene la chiusura (a 3.316, -0,67%) sia stata lontano dai minimi del mattino, il segno negativo non è mai stato messo in discussione. Un po’ peggio è andato il nostro FtseMib, con -1,12%, appesantito da banche e Telecom.

Anche l’indice americano SP500 ha aperto la giornata in deciso gap ribassista, che ha cercato di chiudere con un immediato rimbalzo nelle prima parte della seduta. Non ci è riuscito per intero, ma intanto ha aiutato gli indici europei a concludere più decentemente la loro seduta lontano dai minimi.

Appena i mercati europei hanno tirato giù la saracinesca, SP500 ha fatto un secondo tuffo ribassista a ritestare l’area 3.330. Ma, come aveva già fatto all’inizio della seduta, è nuovamente rimbalzato. Terzo test alle 21 e nuova tenuta. A quel punto si è capito che la seduta doveva finire con un rimbalzo dell’ultima ora, che ha riportato l’indice a 3.357, con un saldo di giornata meno allarmante (-0,84%). Il tecnologico Nasdaq100, croce e delizia dei trader alle prime armi, si è comportato in modo simile a SP500, ma con maggior volatilità e, alla fine, un saldo negativo peggiore (-1,48%).

Le due sedute negative consecutive da parte di Wall Street a prima vista sembrano decretare nuova debolezza ed aumentare le probabilità di vedere realizzarsi nei prossimi giorni la scivolata dell’indice SP500 verso gli obiettivi di quota 3.200 o anche inferiori, dove si completerebbe forse la correzione in atto.

Però, in realtà, il perno da superare per concretizzare questo scenario è ancora da abbattere. Si tratta del supporto rappresentato da quota 3.330 di SP500, su cui ieri il mercato ha rimbalzato 3 volte, come ho descritto, e che coincide esattamente con la media mobile esponenziale a 50 sedute. Così come il 10 ed il 16 settembre l’indice guida per tutto l’azionario mondiale non riuscì a superare il bordo superiore della scatola che lo contiene da 8 sedute (quota 3.428, dove passa la media mobile semplice a 20 sedute), ieri non è riuscito a sfondarne il bordo inferiore, che aveva già testato, rimbalzando, nella seduta dell’11 settembre.

Risultato: oggi affronterà le 4 Streghe (così si chiama la seduta del 3° venerdì di settembre, in cui scadono future ed opzioni su indici ed azioni) ancora imbrigliato nella scatola delle due medie mobili.

Vedremo se le streghe riusciranno a convincerlo ad uscire. Credo sia probabile. Magari non proprio oggi, ma penso che la prossima settimana l’uscita dovrà avvenire.

Ritengo che sia più probabile un esito ribassista, verso gli obiettivi che ricordo da giorni (l’area tra 3.100 e 3.200). Del resto un settembre negativo è un classico della stagionalità dei mercati.

Ma, come sempre, il mercato farà quel che vorrà. E mai come quest’anno gli operatori sono soggetti  agli effetti  perversi di un cocktail infernale, composto da recessione, euforia, manipolazione, interessi politici.

“E alloooooraaaaaa… stattene a guardare!!” direbbe Mara Maionchi.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

UN AIUTO PER LA TUA OPERATIVITA'

I nostri SERVIZI INFORMATIVI ti aiutano a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!
 

GOLD, Report Quotidiano sul Mercato Azionario, fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul azioni italiane, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.     >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<

GAP, Report settimanale per investire con ottica di medio periodo su Fondi ed ETF.  >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<