Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

SI CERCA IN ORIENTE LA SPINTA PER SALIRE
01/03/2019 08:45

La serie di sedute lievemente correttive, ma senza alcun panico, è proseguita anche ieri sui mercati americani. Il fallimento del vertice con il dittatore coreano Kim, sebbene sia stato minimizzato da Trump, che resta fiducioso sulla possibilità di raccogliere risultati in futuro, e le nuvole grigie che si addensano sul futuro giudiziario del Presidente USA, dopo la testimonianza del suo ex avvocato Cohen, stanno frenando le velleità rialziste dell’indice SP500, che ieri ha passato un’altra seduta tutta sotto la resistenza di 2.800 punti. Però non bastano a provocare il fuggi fuggi degli investitori, che continuano a comprare sulla momentanea debolezza. Il dato sul PIL del 4° trimestre 2018, che avrebbe potuto scuotere un po’ gli animi e dare direzionalità al mercato, qualora fosse uscito non in linea con le attese, ha invece  centrato pienamente il valore medio previsto dagli analisti, un +2,6% di crescita annualizzata che ha fugato i timori di chi temeva danni consistenti alla crescita per colpa dello shutdown che ha bloccato a dicembre l’attività di parecchi ministeri. Certo, rispetto al trimestre precedente (+3,4%) il rallentamento si vede. Ma la crescita USA appare ancora molto lontana dal dare segnali di recessione imminente e intimorire gli investitori come successe nel dicembre scorso.

Il sospiro di sollievo ha condizionato più le borse europee che quelle USA, che non sono riuscite a chiudere in positivo ed hanno collezionato, con l’indice SP500, la terza seduta consecutiva di  lieve ribasso.

Invece le borse europee, partite in calo per colpa di dati cinesi sull’indice PMI manifatturiero inferiori alle attese e in territorio che segnala rallentamento anche per il futuro immediato, hanno trovato nella solidità del PIL americano la forza per vivere al rialzo la seconda parte della loro seduta ed hanno chiuso il rialzo. Eurostoxx50 (+0,47%), Dax (+0,25%) e soprattutto, ancora una volta, Ftse-Mib (+0,78%) hanno terminato sui massimi una seduta volitiva, che ha fornito segnali di continuazione rialzista che oggi potrebbero essere messi a frutto.

Anche perché in Oriente sono tornati questa mattina acquisti abbastanza convinti, sia da parte dell’indice giapponese, che è salito di oltre un punto percentuale, che di quelli cinesi, mediamente in rialzo di circa 2. Sembra che gli investitori interpretino questi segnali negativi dell’economia cinese come il pretesto per nuove politiche espansive fiscali e monetarie da parte del governo cinese. La classica volontà di vedere il bicchiere mezzo pieno invece che mezzo vuoto.

Il nostro Ftse-Mib, ieri trainato, come di consueto nelle ultime sedute, dal settore bancario, si è lasciato alle spalle la media mobile a 200 periodo e si appresta a testare, magari già oggi, la resistenza minore di 20.870 punti che lo separa dall’obiettivo del movimento rialzista in atto, posizionato in area 21.680.

E’ difficile però che tutta questa strada possa essere percorsa senza che gli indici USA riescano a superare con convinzione i propri massimi di dicembre e diano un segnale di fiducia che, per ora non riescono ancora a fornire.

Certo, lascia perplessi vedere il mercato salire e lo spread stabile mentre si susseguono di giudizi negativi sul nostro paese (mercoledì la UE ha bocciato il governo, pur senza chiedere manovre correttive) e revisioni al ribasso della crescita futura. Ieri è toccato a Moody’s, che tra due settimane comunicherà la revisione periodica del nostro rating e ieri ha abbassato al +0,4% la stima di crescita del nostro PIL per il 2019.

Ma, cosi è, se vi pare.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

UN AIUTO PER LA TUA OPERATIVITA'

I nostri SERVIZI INFORMATIVI ti aiutano a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!
 

GOLD, Report Quotidiano sul Mercato Azionario, fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul azioni italiane, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.     >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<

GAP, Report settimanale per investire con ottica di medio periodo su Fondi ed ETF.  >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<