Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

ORSO E TORO DANZANO SULLA RESISTENZA
27/02/2019 08:45

Non accenna a terminare la lunga danza che vede avvinghiati orso e toro sulla resistenza del principale indice mondiale SP500. Un ballo che ha poco di sensuale, ma che, come il tango argentino, prevede al termine il classico casquè da parte di uno dei due interpreti.

Se nel tango è la dama quella destinata a lasciarsi andare all’indietro, in questo caso non sappiamo a priori chi dovrà cedere all’irruenza altrui.

Il fatto che SP500, sia lunedì che ieri, non sia riuscito a chiudere la seduta oltre il fatidico livello di 2.800 punti, pur avendo provato entrambi i giorni a superarlo, lunedì anche abbondantemente, ci induce a pensare per le probabilità di vittoria siano al momento a favore dell’orso.

Come un qualunque oggetto lanciato in aria, prima o poi ferma la sua salita per colpa della forza di gravità, SP500 pare ora aver esaurito l’inerzia rialzista e sembra ormai in procinto di tornare indietro. A meno che qualche evento rilevante fornisca un’ulteriore motivazione speculativa e assesti un’ulteriore spintarella in grado di lanciare l’indice oltre l’ostacolo.

In mancanza occorrerà mettersi momentaneamente il cuore in pace e riporre nei cassetti i manifesti funebri che annunciano la morte dell’orso. La fase di correzione, che si aprirebbe, avrebbe innanzitutto il compito di ripulire gli eccessi rialzisti che il lungo rally post natalizio ha generato sugli oscillatori di momentum. Secondariamente quello di misurare l’entità delle prese di beneficio che forniranno il carburante al ribasso e determinare a quale livello i compratori vorranno eventualmente rimettersi a comprare.

Intanto verrebbe confermata l’importanza dell’area 2.800 come vero e proprio confine tra la primavera rialzista e l’inverno ribassista.

Ma, se è vero che gli eccessi accumulati frenano la spinta rialzista, è anche vero che rivelano una robustezza di fondo del movimento attuato negli ultimi due mesi. Sarà perciò difficile che l’eventuale zampata dell’orso riesca a far tornare il pessimismo di dicembre, in mancanza di significative brutte notizie sul fronte economico. Brutte notizie che dipendono essenzialmente dal fallimento, al momento improbabile, dei negoziati commerciali USA-Cina.

Potrebbe pertanto rivelarsi tutt’altro che peregrina l’ipotesi che possa aprirsi una fase di lateralità, al di sotto della resistenza, ma non troppo, utile a scaricare gli eccessi, studiare la situazione e cercare, se possibile, nuove motivazioni direzionali per il movimento che dovrebbe seguire.

Se lo scenario fosse questo l’Europa potrebbe anche essere abbastanza libera di scontare peculiarità che di solito vengono mortificate dall’obbligo di seguire la direzione di Wall Street.

Una potrebbe essere l’esito della Brexit, sul quale la clessidra continua inesorabilmente a scandire l’avvicinarsi della deadline del 29 marzo. La May ieri, vista l’incapacità di ottenere qualcosa di sostanziale dalla UE in tempi rapidi, ha ipotizzato un rinvio della data di uscita di circa 3 mesi. Non di più, perché altrimenti la Gran Bretagna dovrebbe comicamente partecipare alle elezioni del Parlamento Europeo dopo aver deciso di abbandonarlo.

Ma la vera novità è che i laburisti stanno organizzando la richiesta di un nuovo referendum. La ripetizione della scelta, dopo il caos prodotto da quella del 2016, potrebbe segnare questa volta la vittoria del Remain. Forse il nuovo scenario potrebbe favorire un ricompattamento dei conservatori intorno al piano, già bocciato, che prevedeva l’accordo con la UE. Per quelli che vogliono la Brexit, nei prossimi giorni, il dilemma diventerà: meglio una soft Brexit subito, oppure una hard Brexit mai più?  

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

UN AIUTO PER LA TUA OPERATIVITA'

I nostri SERVIZI INFORMATIVI ti aiutano a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!
 

GOLD, Report Quotidiano sul Mercato Azionario, fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul azioni italiane, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.     >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<

GAP, Report settimanale per investire con ottica di medio periodo su Fondi ed ETF.  >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<