Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

POWELL STECCA LA PRIMA
28/02/2018 08:29

L’entusiasmo, ritrovato dai mercati azionari USA nelle ultime due settimane di rimbalzo, ha subito ieri un brusco stop, a causa della stecca comunicativa del nuovo Presidente della Federal Reserve Jerome Powell, al debutto ufficiale nel ruolo nell’audizione presso la Camera USA. Il suo intervento era molto atteso e forse i mercati si aspettavano toni da colomba, data la sua naturale predisposizione ai toni pacati e bonari, ed all’appiattimento nei confronti del potere costituito. Infatti durante l’intero mandato da membro del FOMC, prima di essere promosso a sostituire sulla poltrona più grande la pensionata Janet Yellen, si narra che abbia lesinato le parole e rigidamente votato sempre a favore delle proposte presidenziali. Insomma: un classico “yes man” promosso al comando per la sua abilità nello schivare posizioni troppo definite e coraggiose. I mercati erano ansiosi di vederlo all’opera nel duplice faccia a faccia con il Congresso. Dopo l’audizione alla Camera di ieri è infatti previsto il bis per domani con i senatori.

Powell ha pensato bene di magnificare i successi dell’economia american, rivelando candidamente l’intenzione della Fed di procedere sulla via della normalizzazione, che consente la forza dell’economia ed il probabile rialzo dell’inflazione sopra il target del 2%. I tassi verranno perciò gradualmente alzati secondo il piano comunicato ai tempi di Yellen. Un messaggio in totale continuità con chi lo ha preceduto, e del tutto prevedibile. Stupisce perciò, a prima vista il forte calo che Wall Street ha subito in reazione alle sue parole, come se avesse comunicato chissà quale novità sgradevole al mercato.

Forse il mercato si attendeva toni più accomodanti? Non credo. Penso che il mercato abbia voluto inviare al nuovo timoniere della FED il chiaro avvertimento di quanto possa essere pericolosa per la stabilità finanziaria una comunicazione ostile o non accurata nei toni e nei modi.

Una sorta di avvertimento sul potere che i mercati hanno di rovinare la carriera ai presidenti FED che si mettano troppo di traverso e non assecondino abbastanza le avide pulsioni dei mercati con politiche accomodanti. Insomma: i mercati hanno dato a Powell le loro regole. Patti chiari, amicizia lunga.

Il risultato è quindi stato piuttosto negativo per gli indici USA, che hanno rimangiato tutto il rialzo di lunedì ed accelerato al ribasso nel finale di seduta.

Le borse europee, che per tutta la giornata hanno vivacchiato piatte, hanno fatto in tempo a peggiorare solo un pochino e probabilmente si adegueranno solo oggi al cambiamento repentino di umore di Wall Street, che con questo movimento vuole saggiare il polso al nuovo presidente FED e verificare se domani i suoi toni davanti al Senato si faranno più accomodanti. Se così sarà, trarranno l’indicazione di un presidente “addomesticabile”, come lo fu Janet Yellen, sempre bonaria nei confronti dei mercati.

L’andamento della settimana è destinato perciò a diventare più altalenante e meno direzionale degli ultimi giorni, in attesa che la partita con Powell dia indicazioni per il futuro.

In Asia stamane quasi tutti gli indici recepiscono il messaggio di cautela proveniente da Wall Street e sono orientati al ribasso, così come sarà, salvo sorprese, anche l’apertura europea.

Poi si vedrà. Ma la fase di studio potrebbe proseguire anche per il resto della settimana con un andamento sostanzialmente laterale.

____________________________________________________________________________________________________
BORSAPROF.IT s.a.s. di Pierluigi Gerbino & c. - P. Iva e C.F.: 02980970046
V. Torino 81 - 12048 Sommariva Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

Ti piacerebbe guadagnare in borsa
in 5 minuti al giorno?

Con GOLD, la Nostra Newsletter Quotidiana sul Mercato Azionario, puoi farlo!

GOLD fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul mercato azionario italiano, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.

GOLD ti aiuta a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!

>>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<