Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

SI TORNA AI MASSIMI?
26/02/2018 08:33

Se guardiamo i grafici realizzati la scorsa settimana dai mercati azionari americani, a cui faticosamente si stanno adeguando anche quelli europei, balza agli occhi un modello di continuazione del recupero in atto dai minimi di febbraio, che potrebbe avere esiti anche spettacolari.

Infatti l’indice SP500, che prendiamo come esempio più affidabile di quel che capita in America, ha passato quasi tutta la settimana a macerarsi in un movimento lateral-ribassista che gli consentisse di digerire la forte ripresa dei prezzi avvenuta a partire dai minimi fatti il 9 febbraio. A fermarlo è stata la media a 20 periodi, diventata discendente dopo il forte crollo a cavallo di gennaio e febbraio, che ha costituito per alcuni giorni una resistenza non facile da superare. Le 4 barre dal 16 al 22 febbraio hanno così disegnato un modello di Flag, una figura di pausa che viene a volte dopo un forte movimento direzionale, in questo caso rialzista. Questo modello prefigura la possibilità di ripresa della direzionalità momentaneamente abbandonata, qualora l’indice sappia riemergere e con uno scatto riesca a fuoriuscire al rialzo dal canalino ribassista disegnato durante la pausa. Ebbene, tale ripresa dell’impulso è avvenuta proprio nella serata di venerdì scorso, quando l’indice americano, proseguendo nell’abitudine delle ultime sedute, ha impresso la sua accelerazione dopo la chiusura dei mercati europei. In questo modo la giornata è terminata sugli allori (+1,6%) e l’indice è tornato sui massimi della settimana precedente, colorando di positivo anche la candela settimanale. Situazioni simili si vedono sugli altri indici USA.

La lieve correzione sembra dunque essere terminata, esauritasi in pochi giorni di incertezza, e la media mobile a 20 periodi è ora superata. L’indicazione pare quindi quella di voler tornare a testare l’area dei massimi assoluti, con gli investitori che sembrano essersi ripresi dallo spavento di inizio febbraio.

Restano alti i rendimenti obbligazionari, ma quota 3% sui Treasury Note decennali non è stata raggiunta. Anzi, proprio venerdì la pressione di vendita sui titoli di stato USA ha incontrato una pausa significativa, permettendo ai rendimenti di scendere in area 2,86%, a distanza di sicurezza dal pericolo 3%, in attesa della duplice audizione che il neo presidente FED Powell avrà in settimana al Congresso.

L’azionario europeo è stato sballottato per tutta la settimana dai movimenti di Wall Street, avvenuti sempre quando la saracinesca europea era stata già abbassata, e si è affannato a seguire, sempre in ritardo, i movimenti americani.

Ciò dovrebbe avvenire anche oggi, dato che il sorprendente mini-rally americano è avvenuto anche venerdì in gran parte a mercati europei già nel weekend.

Intanto stamane la reazione in Asia è stata positiva, come da copione, e i diffusi segni positivi che si vedono sugli indici asiatici dovrebbero predisporre l’Europa ad una ottima partenza. Poi nel pomeriggio tutto potrebbe cambiare, se proseguiranno gli scherzetti da parte di Wall Street. Però oggi vedo questa eventualità più difficile. Credo che il rialzo possa proseguire anche in USA, sebbene di motivazioni per tornare all’entusiasmo di gennaio non se ne vedano poi molte. Ma si sa che per cancellare dalla memoria degli investitori l’euforia vissuta per 15 mesi consecutivi e l’inerzia rialzista di un mercato che sale dal 9 marzo 2009 non basta un solo spavento.

Per cui la mia ipotesi è che tra 10 giorni si celebri il nono compleanno del toro proprio non lontani dai massimi assoluti. Superarli non sarà facile, ma avvicinarli è diventato ora più fattibile.

____________________________________________________________________________________________________
BORSAPROF.IT s.a.s. di Pierluigi Gerbino & c. - P. Iva e C.F.: 02980970046
V. Torino 81 - 12048 Sommariva Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

Ti piacerebbe guadagnare in borsa
in 5 minuti al giorno?

Con GOLD, la Nostra Newsletter Quotidiana sul Mercato Azionario, puoi farlo!

GOLD fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul mercato azionario italiano, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.

GOLD ti aiuta a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!

>>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<