Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

L'EUROPA DELUDE ANCORA
20/02/2018 08:36

Un lunedì a scartamento decisamente ridotto, ha riallineato le borse europee all’esito incerto della seduta americana di venerdì scorso.

Con le borse americane chiuse per il President Day, quelle cinesi  e parte dei mercati asiatici per il Capodanno lunare, a contrattare regolarmente c’era meno di metà della capitalizzazione azionaria mondiale. La significatività di quel che si è visto ieri è pertanto ridotta al minimo e può essere tranquillamente smentita dal movimento che avverrà oggi, col ritorno in pista degli operatori USA.

Per quel che vale, però, le borse europee hanno mostrato tentennamenti, per l’ennesima volta. Non è bastata un’apertura in rialzo ed un Euro in moderata ritirata contro il dollaro a convincere gli operatori che l’Europa possa salire senza il traino americano. Perciò la seduta azionaria ha subito preso la via del ribasso, che si è via via intensificato. Eurostoxx50 ha restituito metà del rialzo di venerdì scorso. Il tedesco Dax quasi tutto, come il nostro Ftse-Mib, ieri tra i peggiori con una perdita di -1% esatto.

Dax e Ftse-Mib avrebbero persino dato un segnale ribassista, andando a formare una figura grafica (Bearish Engulfing) potenzialmente in grado di chiamare al ribasso per le sedute successive. Va presa con le molle, in una giornata senza Wall Street, che peraltro qualche incertezza l’ha mostrata anch’essa nella parte finale della seduta di venerdì scorso. Però rivela chiaramente che l’Europa non riesce a maturare e resta avvinghiata alle vicende americane senza riuscire a sviluppare forza e convinzioni proprie.

Se sommiamo le incertezze nel recupero alle debolezze mostrate durante il grande calo dell’ultima settimana di gennaio e le prime di febbraio, non possiamo che trarre una somma piuttosto deludente della salute degli indici europei. Confrontiamo l’andamento di Eurostoxx50 con l’americano SP500.

In USA abbiamo visto, da inizio anno, dapprima un rialzo potente da +7,5% fino al 26 gennaio. Poi un calo drammatico di -11,8% fino ai minimi del 9 febbraio, ed infine un recupero fermato si venerdì scorso a +7,9% dai minimi. Il saldo da inizio anno è così tornato positivo con un modesto, ma costruttivo +2,2%.

Che ha fatto invece Eurostoxx50? Nella prima salita della parte iniziale dell’anno ha guadagnato +5,2%; durante il grande calo ha perso -10,3%; nel recupero degli ultimi giorni si è fermata, ai valori di ieri, ad un modesto +3%. Il risultato da inizio anno ad oggi risulta così significativamente negativo: -2,8%. Non sto a tediare ulteriormente con i numeri, ma la situazione è addirittura peggiore per il tedesco Dax, che da inizio anno è sotto addirittura del -4,1%.

C’è poco da aggiungere. Tutti gli analisti, ormai da anni, ci raccontano che l’eurozona è l’area geografica che dovrebbe performare meglio degli USA, poiché la ripresa si è rafforzata, le condizioni monetarie sono ancora favorevoli, l’azionario è molto conveniente perché ha un rapporto prezzo/utili molto inferiore a quello esagerato che si vede a Wall Street.

Ma i mercati non la vedono affatto così. E le quotazioni chi le fa? Gli analisti oppure i mercati?

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

VUOI FARE TRADING CON SODDISFAZIONE?

IMPARA IL TRADING DA CASA:  9 Webinar in diretta e differita per imparare a fare bene il trading online. Il primo webinar è gratis.

FARE TRADING CON LE OBBLIGAZIONI: 2 Webinar in diretta e differita per capire il mondo delle obbligazion per l’investimento ed il trading .

APRI LA PORTA A FUTURES ED OPZIONI: 2 Webinar in diretta e differita per imparare ad utilizzare nel tuo trading gli strumenti finanziari derivati.

                                           SCOPRILI QUI