Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

Toro 4.0
06/11/2017 08:37

E’ difficile ormai trovare le parole per descrivere l’ottimismo che sta pervadendo le borse mondiali. Anche la settimana che ha portato il calendario a scavallare da ottobre a novembre ha disegnato un panorama idilliaco per l’investitore medio, che non vede alcun pericolo, ma solo opportunità di guadagno nell’immediato futuro.

L’azionario USA ha suonato ancora una volta la carica collezionando l’ennesimo record storico sui “magnifici 3 “ indici (SP500, Dow Jones e Nasdaq100) e portando le settimane consecutive di rialzo a 8   per i primi due ed a 6 per l’indice tecnologico.

Se poi allarghiamo la veduta alle performance mensili, constatiamo che negli ultimi 12 mesi, a partire dal novembre 2016, quando venne eletto Trump alla presidenza, i mesi di rialzo sono stati ben 11 per SP500 e Dow Jones  e 10 per il Nasdaq100. Ovviamente quasi tutti i mesi è stato migliorato il record assoluto stabilito nel mese precedente.

Il risultato è che tutti e tre questi indici hanno raggiunto sul grafico mensile (ma anche su quello settimanale) livelli di eccesso rialzista (ipercomprato) quasi mai visti prima. Per ritrovare un’euforia simile sul grafico mensile occorre andare indietro al 1996 e 1997, gli anni della bolla tecnologica, che durò ancora altri 3 anni e culminò con i livelli (allora) stratosferici raggiunti nel 2000.

Si respira un clima molto simile a quello che dominava allora. Le televisioni hanno ormai scoperto la tecnologia 4.0, quella delle macchine che sostituiscono l’uomo, ed accolgono festanti  prodigi degli androidi e delle APP che apparentemente ci cambieranno la vita. I mercati sembrano quasi essere stati colti di sorpresa dall’accelerazione della ricerca tecnologica. Del resto ricordo che gli studi di 2-3 anni fa proiettavano il passaggio dall’era dell’elettronica di consumo a quella della robotica ai successivi 15-20 anni. Oggi si è scoperto che la velocità di avanzata tecnologica è assai più rapida e si parla dei prossimi 4-5 anni. Pertanto gli investitori sono colti da una vera e propria frenesia, una corsa all’oro tecnologico prima che sia troppo tardi, che annebbia completamente la visione dei rischi.

La preoccupazione degli investitori sembra essere non quella di quanto si potrà perdere quando la bolla scoppierà, ma quanto si rinuncia a guadagnare se non si sale in fretta sul treno del futuro.

Ogni settimana si vedono i mercati azionari salire ed i rendimenti scendere, indifferenti ai segnali di pericolo che l’enorme indebitamento mondiale, salito ben oltre i livelli precedenti il crollo del 2008, dovrebbe evidenziare.

Venerdì scorso il Venezuela, che già è in ginocchio per le sanzioni americane, ha annunciato la ristrutturazione del debito del colosso petrolifero statale PDVSA, che ha 1,6 miliardi di dollari di debito in scadenza quest’anno e altri 9 da onorare nel 2018.

I paesi emergenti hanno bond in scadenza il prossimo anno per 1700 miliardi di dollari che dovranno essere rifinanziati a tassi presumibilmente crescenti. In Cina il debito (quello palese) delle imprese non finanziarie ha raggiunto il 165% del PIL, il maggiore rapporto del mondo. In 10 anni il debito totale cinese è raddoppiato dal 150% al 300% del PIL, e quello delle famiglie cinesi è più del loro reddito disponibile. Che tutto questo debito sempre meno solido possa rappresentare un rischio non sembra importare a nessuno.

E allora avanti così. Onore e gloria al toro del 2017.

____________________________________________________________________________________________________
BORSAPROF.IT s.a.s. di Pierluigi Gerbino & c. - P. Iva e C.F.: 02980970046
V. Torino 81 - 12048 Sommariva Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

UN AIUTO PER LA TUA OPERATIVITA'

Le nostre NEWSLETTER ti aiutano a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!
 

GOLD, Report Quotidiano sul Mercato Azionario, fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul azioni italiane, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.     >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<

GAP, Report settimanale per investire con ottica di medio periodo su Fondi ed ETF.  >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<