Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

La Bussola Smarrita
24/07/2015 08:10

Terzo calo consecutivo per le borse americane, che hanno trascinato in negativo a fine seduta anche quelle europee. Fallisce così il tentativo di ripresa del rally e comincia a farsi un po’ più cupo il sentiment degli operatori, che sembrano aver perso, se non tutto, almeno buona parte dell’entusiasmo della scorsa settimana.
Anche ieri sono state le trimestrali a far riflettere sulla sostenibilità della crescita americana. Accanto a qualche risultato superiore alle attese (Dow Chemical e General Motors) non sono mancate le delusioni (Caterpillar e McDonald’s), soprattutto sul fronte dei ricavi e delle previsioni sulle vendite future.
Ed anche ieri le materie prime hanno globalmente continuato a scendere. L’indice sintetico che comprende le 20 principali materie prime, calcolato da Bloomberg, è sceso ieri a 94,4 dai 102,7 del 30 giugno scorso. Un calo di oltre l’8% in 17 sedute lascia effettivamente piuttosto perplessi e tende a smorzare gli entusiasmi sulla crescita futura, sia per gli USA che per il resto del mondo.
In Europa la questione greca, nel male e nel bene, è uscita dai radar dei mercati, dato che Tsipras è riuscito ad addomesticare il suo Parlamento e la Troika è tornata ad Atene, per fare il calcolo delle macerie prodotte in Grecia dalla battaglia persa contro i creditori e preparare la prossima tappa della Via Crucis, ovvero la trattativa sul terzo piano di aiuti, che sarà composto da un’altra mazzata di austerità in cambio di circa 80 miliardi di nuovi finanziamenti, che serviranno per la maggior parte a restituire i debiti con i creditori e a salvare le banche greche.
In mancanza delle emozioni forti di origine greca, gli indici europei si adattano nuovamente al vento proveniente dagli USA, con le borse più periferiche, come la nostra, tornate a sovraperformare rispetto a quella tedesca da quando la Grecia è stata normalizzata. Sovraperformare però negli ultimi giorni significa perdere di meno, ma non certo guadagnare.
L’unica Borsa che invece da giorni recupera, incurante dei fondamentali e per effetto di cospicue iniezioni di moneta da parte della banca centrale, è quella cinese, che viene sempre più pesantemente drogata dalle autorità di controllo nell’illusione di riportarla ai massimi di un mese fa.
L’impressione è che si viva molto alla giornata, per far passare il tempo in attesa di settembre, quando la FED dovrebbe dire la sua sul rialzo dei tassi. Una FED che peraltro pare piuttosto incerta sul da farsi, tanto che quasi ogni giorno si alternano le aspettative di rialzo a settembre oppure di rinvio a fine anno.
Ad ingannare l’attesa ci pensano le trimestrali che forniscono qualche spunto all’umore di giornata, senza però fornire alcuna prospettiva decente sul futuro meno immediato. L’azione dei prezzi tende a riflettere questa indecisione. Sui supporti si è visto che gli acquisiti non si fanno attendere. Ma anche le vendite, quando gli indici arrivano sulle aree di resistenza. La lateralità sul mercato più importante del mondo, rappresentato dall’indice SP500, dura ormai da febbraio scorso. Periodi così lunghi di congestione si sono visti raramente. E’ segno del forte controllo che le banche centrali sono riuscite ad imporre ai mercati, ma anche di scarsa fiducia nel futuro.
Mentre i dubbi sui fondamentali dell’economia reale zavorrano gli indici, la troppa liquidità presente ed il fatto che continui a crescere, per merito della Banca del Giappone e della BCE, li illude.
Aspettiamo allora che l’estate risolva la battaglia in corso tra il pessimismo della ragione e l’ottimismo della manipolazione.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

UN AIUTO PER LA TUA OPERATIVITA'

I nostri SERVIZI INFORMATIVI ti aiutano a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!
 

GOLD, Report Quotidiano sul Mercato Azionario, fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul azioni italiane, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.   Prova 1 mese GRATIS!

GAP, Report settimanale per investire con ottica di medio periodo su Fondi ed ETF.  Prova 1 mese GRATIS!

In più avrai la possibilità di partecipare ai Webinar (almeno 2 al mese) riservati agli iscritti a GOLD e GAP.