Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

Rinvio a tempi migliori
12/05/2015 08:22

Dopo l’euforica chiusura della scorsa settimana, quella corrente è iniziata piuttosto sottotono per i mercati azionari occidentali.
Mentre quelli asiatici hanno messo a segno un buon risultato, dovendo adeguarsi all’arrampicata che venerdì è scaturita in occidente, l’umore di quelli europei è parso fin dalle prime battute di quelli poco propensi a regalare soddisfazioni.
Ha pesato l’eterna partita a poker tra l’Eurogruppo e la Grecia, che ieri non ha fatto mancare una giocata a sorpresa, per stupire gli interlocutori europei.
Mentre tutti si chiedevano se oggi sarebbe riuscita a ripagare i 750 milioni del debito in scadenza con il FMI, il Governo ha comunicato di aver avviato le pratiche addirittura con un giorno d’anticipo. Inoltre proprio ieri ha riassunto oltre 500 lavoratrici del pubblico impiego licenziate da Samaras.
La spavalderia non ha certo impressionato i ministri dell’Eurogruppo, che non hanno concesso niente di più di quel che si sapeva e pertanto lo stallo prosegue, in attesa che arrivi una richiesta ultimativa da parte dell’Eurogruppo sulle riforme da fare. Su questa lista non conosciamo i dettagli, ma sappiamo che ci sono forti divergenze con i negoziatori, al punto che ieri si è ricominciato a parlare di referendum, che però non si può organizzare da un giorno all’altro. Intanto non è chiaro quanto sia rimasto in cassa e se la Grecia ce la possa a fare a pagare la prossima scadenza di pensioni e stipendi pubblici, oltre a rimborsare le prossime scadenze debitorie: 1.400 milioni di Bond in scadenza al 15 maggio, circa 1500 milioni da restituire in giugno e 3.900 in luglio a BCE ed FMI.
Con questi chiari di luna ed in assenza di catalizzatori positivi provenienti dagli USA, i mercati hanno allora deciso di realizzare in parte i guadagni di venerdì scorso.
Constatiamo quindi che l’attacco di SP500 a 2.120 è fallito per l’ennesima volta, come anche il tentativo da parte degli indici europei di trasformare in inversione rialzista quello che per ora dobbiamo continuare a chiamare semplice pullback.
Tutto rinviato a tempi migliori.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

I CORSI DI TRADING A DOMICILIO

 

             IMPARA IL TRADING DA CASA 

Il nuovo percorso con 9 Webinar e 22 ore di formazione online per imparare da casa tua a fare il trading online con sodisfazione. Il primo Webinar è GRATIS.

                Clicca qui per saperne di più