Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

Monnezza dorata
01/04/2014 08:35

E’ continuato ieri lo stato di grazia della nostra borsa, per l’ennesima volta la migliore in Europa, con una salita di quasi un punto percentuale, mentre le altre piazze europee hanno faticosamente chiuso la giornata con modesti cali e l’indice USA SP500 è arrivato alla resistenza di 1.875 senza riuscire a superarla.
Il vigore del nostro indice è completamente attribuibile al settore bancario su cui si sta sfogando un’euforia difficilmente comprensibile. Pil caso di Banco Popolare è emblematico. Nel giorno di avvio dell’aumento di capitale, che richiede al mercato 1,5 miliardi di euro freschi per adeguarsi ai livelli di patrimonializzazione richiesti dalla BCE, il titolo è salito del 15%. Anche Banca MPS è salita del 6,5% in seguito alla cessione da parte della Fondazione senese di gran parte del pacchetto azionario in suo possesso a due Fondi stranieri (uno americano e l’altro londinese). Ciò velocizza l’esecuzione dell’aumento di capitale da 3 miliardi che dovrà essere compiuto entro l’anno per mettersi in regola con le richieste BCE. Sembra proprio di assistere alla trasformazione della monnezza in oro.
Siccome queste due banche hanno fatto il botto, anche le altre sono state trascinate al rialzo con movimenti superiori al 2 per cento per tutte.
Se dalla performance dell’indice ieri avessimo tolto il settore bancario, oggi ci ritroveremmo a commentare una seduta negativa. Non è la prima volta che accade, ma impressiona sempre.
Quando si vedono titoli che fino a qualche settimana prima tutti buttano, diventare oggetto di smodato desiderio, qualche domanda sorge spontanea. Specialmente quando dietro lo shopping si vedono fondi stranieri che comprano a saldo dopo che magari essi stessi o altri appartenenti al medesimo branco di squali hanno fatto scempio dei prezzi con prolungate vendite allo scoperto. Viene da chiedersi se non si possa fare proprio nulla per evitare la manipolazione del mercato da parte di soggetti enormemente più grandi di quanto occorrerebbe per garantire trasparenza al mercato.
Ma tant’è. Inutile sbraitare alla luna. Occorre prendere atto che queste sono le condizioni operative oggi. E sono condizioni in grado di portare realtà aziendali di un certo peso, in poche settimane dalla polvere agli altari. Ma anche viceversa, quando cambia il vento.
Allora cerchiamo di approfittare del momento. Ho individuato il titolo azionario quotato di una banca italiana medio-piccola che, per informazioni riservate che ho avuto, annuncerà oggi una importantissima operazione societaria, in grado di produrre, subito dopo l’annuncio, con questo clima, un risultato a due cifre.
Chi è interessato trova i riferimenti al seguente linK: http://borsaprof.it/download/occasione.pdf

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

VUOI FARE TRADING CON SODDISFAZIONE?

IMPARA IL TRADING DA CASA - ESTATE:  9 Video per imparare a fare bene il trading online.

Il primo webinar è gratis. Gli altri sono disponibili fin da subito e fino a fine settembre in edizione registrata.

Inoltre sarai iscritto al prossimo ciclo in diretta che partirà a settembre.

                                           SCOPRILI QUI