Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

Chi vende ora e' timoroso oppure saggio?
25/03/2014 08:43

Gli effetti di trascinamento ribassisti della brutta giornata delle streghe non si sono fatti attendere.
A causa di un complesso di fattori, economici e geopolitici, gli indici hanno proseguito la correzione iniziata venerdì scorso e si sono tutti allontanati dai massimi dell’anno.
A perdere maggiormente sono stati gli indici europei ed il tecnologico americano Nasdaq, trascinato al ribasso dalle prime avvisaglie dello sgonfiamento della bolla speculativa sulle società biotecnologiche.
A preoccupare i mercati sono stati i cattivi dati macroeconomici provenienti in po’ da tutti gli angoli del mondo, a partire dalla Cina, con l’indice PMI manifatturiero sceso ai minimi da 8 mesi, a 48,1, ben sotto il livello di 50 e meno delle attese degli analisti. Ma anche l’analogo dato tedesco, sebbene ben superiore a 50, è stato inferiore alle attese, così come pure quello americano, sceso a 55,5 da 57,1, mentre le attese erano per un calo inferiore.
Aggiungiamo poi che continua sullo scacchiere ucraino il braccio di ferro tra Occidente e Russia, con la decisione di ieri di espellere ufficialmente la Russia dal G8, che tornerà ad assumere la sua vecchia denominazione di G7 e la richiesta di Obama agli europei di nuove sanzioni alla Russia. Ma l’Europa pensa agli affari coi gerarchi russi e per ora nicchia.
Insomma. Ieri nulla è stato in grado di solleticare la fame degli ottimisti, che cominciano a vedere qualche dubbio su che cosa succederà il prossimo trimestre sullo scenario economico americano ed occidentale.
Tutti sono d’accordo che il primo trimestre 2014 sarà fotografato come assai più debole dei precedenti, quanto a crescita del PIL. Tutti attribuiscono tale debolezza al gelo invernale americano, unico colpevole del rallentamento che verrà ufficializzato dalle prime stime preliminari, che verranno diramate la terza settimana di aprile. Tutti sono convinti che con la primavera l’economia USA ripartirà più forte di prima. Ecco perché le borse occidentali hanno continuato a salire per tutto il primo trimestre, salvo brevi e timide correzioni di pochi giorni.
Che succederà se invece in primavera non dovessimo verificare la riaccelerazione dell’economia USA da tutti prevista? O anche solo se il PIL USA tornasse ad aumentare il ritmo di crescita ma non così potentemente come si attendono tutti e come i prezzi già incorporano?
Questi sono i dubbi che vengono spontanei quando si vede un tipico indice di fiducia dei manager come il PMI scendere anziché salire, proprio quando ci si aspetterebbe l’inverso.
Qualche investitore ieri deve essersi posto la fatidica domanda: c’è qualcosa che mi sfugge? Ed allora nel dubbio si è alleggerito.
Si tratta dei soliti timorosi, che fuggono al primo stormir di fronde e poi sono costretti a rientrare magari a prezzi più alti per non lasciarsi tagliar fuori dal ritorno del rally?
Oppure si tratta di saggi investitori dalla vista lunga che tra qualche mese benediranno il timore che li ha assaliti in queste giornate?
Tra qualche settimana avremo la risposta.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

VUOI FARE TRADING CON SODDISFAZIONE?

IMPARA IL TRADING DA CASA - ESTATE:  9 Video per imparare a fare bene il trading online.

Il primo webinar è gratis. Gli altri sono disponibili fin da subito e fino a fine settembre in edizione registrata.

Inoltre sarai iscritto al prossimo ciclo in diretta che partirà a settembre.

                                           SCOPRILI QUI