Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

Piazzaffari tiene botta
06/03/2014 08:38

L’unico mercato azionario che tiene botta nei confronti delle borse americane è, in questi giorni, proprio la nostra vituperata Piazzaffari.
L’indice italico delle blue chips, il Ftse-Mib, è stato ancora ieri il migliore, imitato timidamente solo dall’iberico Ibex, ed è riuscito a replicare l’entusiasmo del giorno precedente. Gli altri più blasonati indici europei chiudevano una scialba giornata in limitato calo, imitati poi anche dall’americano SP500, che ieri ha dovuto rifiatare, anche per colpa del deludente dato sulla creazione di posti di lavoro nel settore privato a Febbraio.
Tutt’altra aria si è respirata in Italia. A dispetto delle delusioni del governo, impantanato nelle interminabili mediazioni per approvare uno straccio di legge elettorale e nelle immancabili polemiche su ben 5 tra sottosegretari e ministri indagati, in Borsa sembra che tutto vada gonfie vele. Si sono ignorati persino i severi giudizi della Commissione UE sui nostri conti. L’Italia, nel rapporto sull’andamento dei conti del 2014 di tutti i paesi dell’area euro, presentato ieri dalla Commissione UE, è stata sonoramente bocciata con il giudizio più severo tra quelli assegnati ai vari paesi (squilibri economici eccessivi, che mettono in pericolo tutta la zona euro), che condivide con Slovenia e Croazia. Solo questi 3 paesi, della lista dei 14 problematici, che contiene anche richiami a Francia e Germania, hanno subito l’aggettivo “eccessivo” accanto alla parola squilibrio. La conseguenza è stata subito chiarita da Olli Rehn nella conferenza stampa di presentazione del Rapporto: “L’Italia ha bisogno di azioni urgenti e di forte impegno del Governo”. Al nostro paese sarà riservata una speciale attenzione e l’UE si attende misure concrete entro aprile per avviare le riforme che da tempo ci vengono chieste, per aumentare l’avanzo primario e stimolare la crescita. Sono obiettivi che richiedono misure antitetiche in un contesto di risorse in declino. Insomma viene pretesa e con rapidità la quadratura del cerchio, che neanche il mago di Firenze, temo, riuscirà a realizzare. Costui comunque, da buon giocatore di poker, non ha perso l’aplomb ed ha prontamente twittato un a sorta di sommesso “Obbedisco”.
Lungi dal farsi impressionare, l’indice Ftse-Mib ha passato tutta la giornata al rialzo, ha superato anche  il precedente massimo relativo di 20.584 e contemporaneamente anche la trend line ribassista che unisce i due precedenti massimi discendenti del 2009 e del 2011. Il scavalcamento del forte ostacolo ha galvanizzato ulteriormente l’indice nel finale di seduta, facendolo schizzare quasi fino a 20.800 per chiudere a 20.757.
Il segnale è importante e, se verrà confermato oggi, apre la strada verso gli importanti obiettivi di 22.500 e in seguito 23.200.
Se ci mettiamo anche lo spread BTP-Bund, che ieri è sceso addirittura a 177 punti, con rendimenti sul decennale scesi addirittura al 3,37% (per un paese che ha il debito al 133% del PIL ed è stato appena bocciato dall’Europa!!!), ennesimo minimo post crisi, dobbiamo concludere che in questo periodo i mercati finanziari hanno molto più fiducia nel nostro paese di quanta ne abbiano la Commissione UE e gli stessi italiani. Tu chiamale, se vuoi…. speculazioni.

____________________________________________________________________________________________________
BORSAPROF.IT s.a.s. di Pierluigi Gerbino & c. - P. Iva e C.F.: 02980970046
V. Torino 81 - 12048 Sommariva Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

UN AIUTO PER LA TUA OPERATIVITA'

Le nostre NEWSLETTER ti aiutano a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!
 

GOLD, Report Quotidiano sul Mercato Azionario, fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul azioni italiane, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.     >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<

GAP, Report settimanale per investire con ottica di medio periodo su Fondi ed ETF.  >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<