Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

Evidenti contraddizioni
11/11/2013 08:38

I mercati azionari mondiali hanno vissuto una settimana piuttosto strana, largamente condizionata e confusa da tre dati macroeconomici che si sono succeduti negli ultimi due giorni.
Mentre i primi giorni sono passati senza movimenti in attesa di giovedì 7 novembre, in quella data sono arrivate due indicazioni bullish per i mercati: il taglio dei tassi da parte della BCE e un dato decisamente al di sopra delle attese nella prima stima del PIL USA del 3° trimestre. Stranamente la bella coppia di notizie (banche centrali accomodanti nonostante la ripresa in rafforzamento) è stata presa male dall’indice americano, che ha stornato in modo pesante ed inviato un segnale ribassista. Il giorno successivo è arrivata la presentazione di un altro dato, piuttosto positivo per l’economia reale americana e largamente inatteso: la creazione di ben 204.000 buste paga in ottobre, quasi il doppio di quanto si attendeva la media degli analisti. Il dato è molto sorprendente, specialmente se si considera che in ottobre, per ben 17 giorni, l’economia USA è stata in parte bloccata per il famigerato shutdown. Ora scopriamo che, anzichè devastare l’economia, la minaccia del default del governo USA ha provocato euforia nei datori di lavoro americani, che hanno assunto come non accadeva dallo scorso mese di marzo. L’indice SP500 è stato preso in contropiede ed ha recuperato quasi tutto quel che aveva perso il giorno precedente, chiudendo la settimana a 1.770,6, ancora a pochi punti dal massimo assoluto di 1.775.
Il comportamento dell’indice è stato molto strano ed imprevedibile, ed ha trascinato anche quelli europei sull’ottovolante della volatilità senza direzione. Francamente non riesco a ricondurre ad una logica interpretativa sensata l’atteggiamento schizofrenico delle ultime due sedute borsistiche. Sull’obbligazionario sembra ancora funzionare il solito ragionamento basato sulle aspettative di tapering, secondo cui i due dati sull’economia reale USA sono entrambi largamente positivi e di per sé spingono verso un’accelerazione del tapering. Infatti i rendimenti dei Treasury Bond e di conseguenza anche del Bund sono coerentemente saliti. Invece l’azionario non ha reagito secondo logica. Venerdì, invece di continuare la discesa in modo coerente con la lettura della realtà fatta il giorno precedente, ha deciso di esultare, in controtendenza rispetto a quel che hanno mostrato i mercati obbligazionari. Forse si interpreta l’esplosione di assunzioni come un dato farlocco, guastato dall’approssimazione superiore al solito, causata dall’elaborazione frettolosa dei dati che il ministero del lavoro USA ha dovuto effettuare a causa della chiusura dei propri uffici per lo shutdown. In tal caso il prossimo mese potrebbe essere corretto al ribasso ed i mercati dimostrerebbero di non essere caduti nel trabocchetto. Oppure interpretano il dato molto positivo come la prima avvisaglia di una campagna di acquisiti natalizi che si avvia ad essere molto buona, con ovvii effetti positivi sugli utili aziendali del trimestre in corso e che vedremo a gennaio. Comunque sia, se guardiamo il mercato delle azioni insieme a quello dei bond, ci troviamo di fronte a due diverse interpretazioni della realtà economica, come raramente accade.
Francamente sono molto perplesso e portato a diffidare di quel che ho visto negli ultimi giorni.
Pertanto non mi stupirei di assistere anche oggi ad altra volatilità senza direzione, in attesa che prevalga un’interpretazione univoca o arrivino altri dati che consentano di stabilire che si è sbagliato venerdì.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

UN AIUTO PER LA TUA OPERATIVITA'

I nostri SERVIZI INFORMATIVI ti aiutano a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!
 

GOLD, Report Quotidiano sul Mercato Azionario, fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul azioni italiane, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.     >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<

GAP, Report settimanale per investire con ottica di medio periodo su Fondi ed ETF.  >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<