Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

Paura della Crisi di Astinenza
23/05/2013 07:54

Ho sostenuto da tempo che il rialzo dei mercati era effetto esclusivo della droga monetaria immessa dalle banche centrali di tutto il mondo. La conseguenza è che la speculazione rialzista potrà continuare fino a quando la fornitura continuerà.
Nel contempo ho individuato come un possibile spillo in grado di far scoppiare la bolla proprio la fine di queste manovre di espansione monetaria.
Quando le banche centrali vedranno qualche frutto positivo di crescita economica dopo le continue trasfusioni monetarie, si troveranno costrette a ritirare gran parte della liquidità per evitare l’esplosione dell’inflazione. Allora i tassi di interesse saranno costretti a salire, causando il crollo delle quotazioni obbligazionarie, con effetti a cascata sui bilanci bancari e sulle borse azionarie.
Quel che è successo ieri sera a Wall Street e sta succedendo stamane sui mercati asiatici conferma, a mio parere, la validità dell’analisi.
Bernanke, parlando in audizione al Senato dopo qualche settimana di silenzio, ha comunicato che la Exit Strategy dalle manovre di Quantitative Easing è pronta. Nei prossimi mesi si comincerà a ridurre l’entità degli acquisti di titoli obbligazionari, man mano che procederanno i segnali di miglioramento del clima economico ed occupazionale USA.
Le frasi di Bernanke dovevano essere rassicuranti, poiché implicano che comunque la rete di protezione verrà smantellata con gradualità e solo se verranno risultati dall’economia reale.
Ma è bastato il semplice accenno alla riduzione nell’erogazione della droga monetaria per mandare in fibrillazione i mercati, che hanno avuto lo stesso comportamento convulso ed isterico di un drogato a cui si annuncia che il pusher sta per diminuire le forniture di stupefacenti.
Subito sono partite le vendite, che hanno causato un calo di quasi un punto percentuale sull’indice SP500, come non succedeva da parecchie settimane.
Ad un mercato in forte stress rialzista, il movimento di ieri consegna un segnale di inversione che, se non verrà smentito subito, dovrebbe far partire altre e più prolungate prese di beneficio. Ancor più frenetiche sono state le vendite in Giappone, con il Nikkei che, dopo un iniziale timido rialzo, ha aperto le cateratte dei realizzi ed ha perso circa 1.000 punti chiudendo ben al di sotto di quota 15.000.
E’ facile previsione ipotizzare una partenza in significativo calo anche per le borse europee e l’interruzione momentanea della festa anche in Europa.
Ora Bernanke, che appare sempre più ostaggio dei mercati, dovrà spendersi per fornire un’interpretazione autentica delle sue parole in grado di rassicurare nuovamente gli investitori e ripristinare l’euforia.
Probabilmente lo farà, dicendo che la sua è stata solo un’ipotesi accademica e che in realtà la sua paterna opera di protezione dei mercati proseguirà senza titubanze, anche perché in realtà l’economia reale è tutt’altro che in salute e necessita ancora di sostegni. Dopo un po’ di correzione le borse si riavranno dallo spavento e ripartiranno ancora. Ma intanto abbiamo avuto la possibilità di vedere un breve trailer del film horror in cui, in un futuro più o meno lontano, i mercati saranno i protagonisti.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

UN AIUTO PER LA TUA OPERATIVITA'

I nostri SERVIZI INFORMATIVI ti aiutano a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!
 

GOLD, Report Quotidiano sul Mercato Azionario, fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul azioni italiane, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.     >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<

GAP, Report settimanale per investire con ottica di medio periodo su Fondi ed ETF.  >>>  Provalo GRATIS per un mese!  <<<