Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

Focus Macroeconomico (di Pierluigi Gerbino)
15/07/2007

Ti piacerebbe guadagnare in borsa in 5 minuti al giorno?
Il nostro report GOLD ti propone un metodo chiaro, semplice e facilmente replicabile!
Clicca qui per provarlo GRATIS per un mese!
Stiamo attraversando un periodo in cui i mercati tendono ad interpretare i dati economici in modo assolutamente autoreferenziale. Le buone notizie o l’assenza di notizie esaltano le aspettative di crescita senza fine e provocano strappi rialzisti ai mercati azionari.
Le cattive notizie vengono snobbate o riescono al più a mantenere fermi i listini per 1-2 giorni, per poi lasciare spazio alla ripresa dell’euforia.
Per chi si vuole sottrarre a questo esercizio di illusionismo, faccio notare che l’unico dato dato piuttosto importante della settimana, cioè le vendite al dettaglio USA, è stato decisamente brutto: inferiore alle attese di timida crescita e sotrattutto significativamente in calo rispetto al mese precedente.
Abbiamo così un quadro quasi completo circa l’evoluzione delle componenti del PIL nel secondo trimestre.
Gli investimenti sono in frenata. Mancano ancora i dati di giugno, ma, salvo sorprese, possiamo ipotizzare un contributo degli investimenti al PIL quasi nullo. Le spese nel settore edilizio sono in calo da parecchi mesi ed il loro contributo sarà negativo anche nel secondo trimestre.
I consumi hanno ridotto la loro crescita in modo notevole nel secondo trimestre e per la prima volta il contributo che forniranno al PIL sarà quasi trascurabile.
Restano le scorte e le esportazioni, che sono in crescita. Si tratta di capire se l’aumento delle scorte riflette l’ottimismo delle imprese che riempiono i magazzini in attesa di futuri aumenti della domanda oppure se si tratta di un aumento non desiderato e provocato da merci invendute. I licenziamenti che avvengono nella grande distribuzione USA farebbe pensare più alla seconda che alla prima ipotesi.
Le esportazioni sono salite per merito della svalutazione del dollaro, ma gli ultimi dati sulla bilancia commerciale di maggio ci comunicano che le importazioni sono aumentate addirittura di più. Anche qui manca il dato di giugno, che arriverà ai primi di luglio, dopo che le autorità statistiche americane avranno già rilasciato la prima stima del PIL.
Tuttavia possiamo ipotizzare che il contributo di scorte e commercio estero sarà positivo, ma certamente non tale da compensare le debolezze delle altre componenti. I consumi contribuiscono al PIL per il 70%, per cui è soprattutto questa la voce da seguire con maggiore attenzione.
Tirando le somme, possiamo ipotizzare che il PIL USA del secondo trimestre sarà forse migliore dell’asfittico dato del primo trimestre. Ma probabilmente solo marginalmente migliore e non certo tale da rispettare le ottimistiche previsioni che si sentono in giro per l’America, che parlano di un ritorno a tassi di crescita del 3% annualizzato.
Occorrerà poi verificare le conseguenze che il rallentamento del PIL provocherà sugli utili societari, di cui nei prossimi giorni avremo molte comunicazioni. Il primo trimestre non ha intaccato la capacità delle imprese Usa di macinare utili. I primi dati del secondo sono stati incoraggianti, ma siamo solo all’inizio della campagna di comunicazioni societarie ed il grosso deve ancora arrivare.
La tabella dei prossimi dati macroeconomici è molto ricca. Quasi ogni giorno avremo qualcosa in grado di smuovere i mercati, tra cui non dimentichiamo le audizioni del Presidente della Federal Reserve alla Camera ed al Senato, dove presenterà il Monetary Policy Report, cioè le autorevoli previsioni della Fed sul futuro dell’economia americana.
 
MARKET MOVERS dei prossimi giorni
Giorno
Ora
Dove
Evento
Preced.
Previs.
Commento
Lun. 16
11:00
EUR
Indice prezzi al consumo a/a Giugno
+1,90%
+1,90%
 
 
14:30
EUR
Indice Empire Manufacturing Lug.
+25,75
+17,5
 
Mar. 17
11:00
GER
Indice Zew (sentiment) Luglio
+20,30
+20,0
 
 
14:30
USA
Prezzi alla produzione (core) Luglio m/m
+0,20%
+0,20%
Se inferiora a previsioni positivo per azionario e obbligazionario
 
15:00
USA
Acquisti netti di attività finanziarie Maggio mld $
84,1
70
 
 
15:15
USA
Impiego capacità produtt. giugno
+81,3%
+81,4%
 
 
15:15
USA
Produzione industriale Giugno m/m
0,0%
+0,40%
Se superiore a previsioni positivo per azionario e dollaro, negativo per obbligazionario
 
19:00
USA
Indice mercato immobiliare NAHB Luglio
+28
+28
Se superiore a previsioni positivo per azionario e dollaro, negativo per obbligazionario
 
 
 
Comunicazioni societarie: Intel, Merrill Lynch, Coca Cola, Yahoo
Mer. 18
14:30
USA
Licenze edilizie Giugno
1,52 mln
1,48 mln
 
 
14:30
USA
Nuovi cantieri residenziali Giugno
1.474 mln
1.460 mln
Se superiore a previsioni positivo per azionario e dollaro, negativo per obbligazionario
 
14:30
USA
Indice prezzi al consumo (core) Giugno m/m
+0,10%
+0,20%
Se inferiora a previsioni positivo per azionario e obbligazionario
 
16:00
USA
Audizione Bernanke a Camera
 
 
Muove i mercati
 
 
USA
Scorte di greggio settim. barili
352,6 mln
 
 
 
 
 
Comunicazioni societarie: JP Morgan Chase, Pfizer, Ebay
Gio. 19
14:30
USA
Sussidi disoccupazione settim.
308.000
305.000
 
 
16:00
USA
SuperIndice anticipatore Giugno m/m 
+0,3%
+0,10%
 
 
16:00
USA
Audizione Bernanke a Senato
 
 
Muove i mercati
 
18,00
USA
Indice FED Philadelphia GIugno
+18,00
+14,50
 
 
20:00
USA
Pubblicaz. verbali FOMC Giugno
 
 
 
 
 
 
Comunicazioni societarie: Microsoft, Sap, Google
Ven. 20
11:00
EUR
Discorso del Pres. BCE Trichet
 
 
 
 
 
 
Comunicazioni societarie: Ford
Legenda: In neretto i dati più importanti; a/a= anno su anno;   m/m= mese su mese; t/t= trimestre su trimestre; t/t a= trimestre su trimestre annualizzato; ann. = dato annuo; prel.= preliminare; rev.= revisione; def.= definitivo; Preced.= ultimo dato pubblicato; <= minore; >= maggiore; Previs.= media previsioni analisti; mln= milioni; mld= miliardi; $=dollari; brl=barili
Dati tratti da Ufficio Studi Banca Intesa; Bloomberg, CNN. Commenti di Borsaprof.it
 
 

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

VUOI FARE TRADING CON SODDISFAZIONE?

IMPARA IL TRADING DA CASA:  9 Webinar in diretta e differita per imparare a fare bene il trading online. Il primo webinar è gratis.

FARE TRADING CON LE OBBLIGAZIONI: 2 Webinar in diretta e differita per capire il mondo delle obbligazion per l’investimento ed il trading .

APRI LA PORTA A FUTURES ED OPZIONI: 2 Webinar in diretta e differita per imparare ad utilizzare nel tuo trading gli strumenti finanziari derivati.

                                           SCOPRILI QUI