Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

Focus Macroeconomico
12/02/2007

Ti piacerebbe guadagnare in borsa in 5 minuti al giorno?
Il nostro report GOLD ti propone un metodo chiaro, semplice e facilmente replicabile!
Clicca qui per provarlo GRATIS per un mese!
La scorsa settimana è stata povera di dati macro, ma quei pochi usciti hanno confermato i segnali di ritrovata salute da parte dell’economia americana. Almeno secondo l’opinione prevalente, che ha ipotizzato la fine della debolezza congiunturale dopo il dato, provvisorio, ma molto robusto, del PIL dell’ultimo trimestre 2006.
Nei giorni scorsi sono usciti ancora due dati molto positivi. Innanzitutto, quello sulla produttività, che dopo qualche trimestre piuttosto stazionario, ha ripreso a crescere in modo molto significativo (+3% su base annua) ed al di sopra delle già positive attese di un +2%.
Tale performance ha consentito di neutralizzare la leggera ascesa dei salari orari ed ha quindi prodotto un CLUP (Costo del Lavoro per Unità di Prodotto) in crescita di soltanto l’1,7% su base annua, meno del temuto e soprattutto meno del tasso core di inflazione.
Questo dato è molto importante per la tenuta dei bilanci aziendali e dei prezzi, poiché riflette l’incidenza delle pressioni inflazionistiche generate dal costo del lavoro.
L’indicazione che proviene dai dati consente di affrontare con una certa tranquillità la risalita dei prezzi del petrolio in area 60 dollari e di considerare tutto sommato controllabile l’inflazione attesa.
Si conferma pertanto sempre più valida l’ipotesi di un periodo prolungato di stasi dei tassi di interesse americani. A questo proposito potremo forse avere delle conferme dalla duplice audizione che Bernanke avrà mercoledì e giovedì prossimi davanti alle commissioni di Senato e Camera. 
Il condiviso scenario di stabilità nella politica monetaria è portatore di stabilità anche sui mercati, sia azionari che obbligazionari, che infatti da un po’ di tempo oscillano abbastanza lateralmente.
I dati previsti nei prossimi giorni sono piuttosto importanti e variegati.
Segnalo come degni di maggiore considerazione la Bilancia commerciale USA (martedì), soprattutto per i suoi riflessi sul cambio euro-dollaro, da parecchio tempo sostanzialmente stabile; le vendite al dettaglio (mercoledì) e le varie statistiche sulla produzione (giovedì). Venerdì poi sarà la volta di prezzi alla produzione ed indice di fiducia del Michigan.
 
 
MARKET MOVERS dal 12 al 16 Febbraio 2007
Giorno
Ora
Dove
Evento
Preced.
Previs.
Commento
Lun. 12
 
 
Nulla da segnalare
 
 
 
Mar. 13
08:00
GER
PIL 4° trim. ’06 (prel.) a/a
+2,8%
+3,1%
 
 
10:00
ITA
PIL 4° trim. ’06 (prel.) a/a
+1,7%
+2%
 
 
11:00
GER
Indice ZEW (sentiment) febbraio 
-3,6
+9
 
 
11:00
EUR
PIL 4° trim. ’06 (stima flash) a/a
+2,7%
+2,9%
 
 
14:30
USA
Bilancia Commerciale Dicembre
-58,2 mld$
-59,6 mld$
Negativo se peggiora il saldo
 
 
 
Comunicazioni societarie: Sanofi-Aventis
Mer. 14
13:00
USA
Richieste mutui ipotecari settim.
-0,20%
 
 
 
 
USA
Riserve petrolio settim. barili
 
 
 
 
14:30
USA
Vendite al dettaglio gennaio m/m
+0,9%
+0,3%
Negativo se inferiore a previsioni
 
16:00
USA
Scorte della Imprese Dicem. m/m
+0,4%
+0,3%
 
 
16:00
USA
Discorso di Bernanke al Senato
 
 
Muove il mercato
 
 
 
Comunicazioni societarie: Daimler Chrysler, Air France-Klm, Total, Coca Cola
Gio. 15
00:50
JAP
PIL 4° trim. ’06 (prel.) t/t a
+0,8%
+3,8%
 
 
14:30
USA
Sussidi disoccupazione settim.       
311.000
 
 
 
14:30
USA
Indice Empire Manufact. Febbraio       
9,1
11
 
 
15:00
USA
Flussi finanziari netti dicembre       
68,4 mld$
55 mld$
 
 
15:15
USA
Impiego capacità produttiva gen.       
81,8%
81,7%
 
 
15:15
USA
Produz. Industriale genn. m/m      
+0,4%
+0,1%
Negativo un calo
 
16:00
USA
Discorso di Bernanke alla Camera
 
 
Muove il mercato
 
18:00
USA
Indice FED Philadelphia febbr.      
8,3
4,3
Negativo se inferiore a previsioni
 
 
 
Comunicazioni societarie: Bnp Paribas
Ven. 16
14:30
USA
Nuovi cantieri residenziali Gen.     
1,642 mln
1,602 mln
 
 
14:30
USA
Indice Prezzi alla Produzione (core) gennaio m/m       
+0,2%
+0,1%
Negativo se superiore a previsioni
 
16:00
USA
Ind. Fiducia Famiglie (Michigan) febbraio
96,9
97
Negativo se inferiore a previsioni
Legenda: In neretto i dati più importanti; a/a= anno su anno;   m/m= mese su mese; t/t= trimestre su trimestre; t/t a= trimestre su trimestre annualizzato; ann. = dato annuo; prel.= preliminare; rev.= revisione; def.= definitivo; Preced.= ultimo dato pubblicato; <= minore; >= maggiore; Previs.= media previsioni analisti; mln= milioni; mld= miliardi; $=dollari; brl=barili
Dati tratti da Ufficio Studi Banca Intesa; Bloomberg, CNN. Commenti di Borsaprof.it
 

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

VUOI FARE TRADING CON SODDISFAZIONE?

IMPARA IL TRADING DA CASA:  9 Webinar in diretta e differita per imparare a fare bene il trading online. Il primo webinar è gratis.

FARE TRADING CON LE OBBLIGAZIONI: 2 Webinar in diretta e differita per capire il mondo delle obbligazion per l’investimento ed il trading .

APRI LA PORTA A FUTURES ED OPZIONI: 2 Webinar in diretta e differita per imparare ad utilizzare nel tuo trading gli strumenti finanziari derivati.

                                           SCOPRILI QUI