Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

Focus Macroeconomico
24/10/2006

Ti piacerebbe guadagnare in borsa in 5 minuti al giorno?
Il nostro report GOLD ti propone un metodo chiaro, semplice e facilmente replicabile!
Clicca qui per provarlo GRATIS per un mese!

Continuano a pervenire dall’economia reale segnali rassicuranti per la crescita economica americana e mondiale.

La scorsa settimana abbiamo ricevuto indicazioni quasi tutte migliori delle attese. In particolare la misura dell’inflazione USA di ottobre ha registrato addirittura un calo superiore al previsto, anche se la componente core, che esclude i prezzi alimentari ed energetici, è salita dello 0,2%, secondo le previsioni, e si è portata al 2,9% tendenziale annuo. Anche i prezzi alla produzione sono scesi più del previsto, per cui le ipotesi di rallentamento delle pressioni inflazionistiche si possono considerare confermate dai dati.

Quel che ha maggiormente impressionato, e favorevolmente, è stato il rimbalzo nella misurazione dei nuovicantieri edilizi, che potrebbe denotare una certa ripresa di fiducia del settore dopo i ripetuti cali dei mesi scorsi, che hanno fatto temere il crollo della spesa per abitazioni con effetti negativi su tutti gli altri settori.

La produzione industriale di settembre ha invece segnato il passo e probabilmente frenerà la crescita del PIL del 3° trimestre intorno a valori vicini al 2% su base annua. 

Anche le trimestrali societarie presentate in settimana hanno sostanzialmente rassicurato. Quelle pubblicate finora, a parte qualche scivolata al di sotto delle attese (Motorola, yahoo, Caterpillar) sono state sostanzialmente migliori delle attese e sembrano giustificare le attese di una crescita degli utili ancora piuttosto significativa, nonostante i segnali di rallentamento economico in atto.

La settimana in corso non presenta molti dati di rilievo, se si eccsttuano gli ordini di beni durevoli americani e la prima stima, molto attesa, del PIL americano del 3° trimestre, che dovrebbe confermare un rallentamento ulteriore dell’economia americana.

Attenzione al fatto che a volte le prime stime sono un po’ approssimative e si possono discostare dalle attese anche significativamente, causando reazioni repentine sui mercati.

La Federal Reserve dovrebbe lasciare invariati i tassi di interesse nella sua riunione di metà settimana. Se così non fosse il mercato reagirebbe con violenza alla sorpresa.

 

MARKET MOVERS   dal  24   al  27  Ottobre 2006

 

Quelli che seguono sono gli avvenimenti economici della settimana che considero più importanti, cioè quelli che con maggiore probabilità sono destinati ad influenzare l’andamento dei mercati. In USA tali avvenimenti vengono chiamati “Market Movers”. Chi desidera consultare l’elenco completo degli avvenimenti macroeconomici della settimana può accedere al seguente link internet: http://www.bancaintesa.it/ist/jsp/HP_UfficioStudi.jsp. Chi desidera l’elenco degli appuntamenti societari americani lo può trovare qui: http://money.cnn.com/news/companies/firstcall/.

 

 

Giorno

Ora

Dove

Evento

Preced.

Previs.

Commento

Mar. 24

 

GER

Prezzi al consumo ottobre a/a

+1%

+0,9%

 

 

 

 

Comunicazioni societarie: Amazon, BP, STM

Mer. 25

10:00

GER

Indice IFO fiducia imprese ottobre

104,9

104,5

 

 

13:00

USA

Richieste mutui ipotecari settimanali

-2,2%

 

 

 

16:00

USA

Vendita case esistenti settembre ann.  

6,3 mln

6,24 mln

 

 

 

USA

Riserve petrolio settimanali

 

 

 

 

20 :15

USA

Riunione FOMC: decisione sui tassi

5,25%

5,25%

Negativa una modifica

 

 

 

Comunicazioni societarie: Boeing, Colagate, General Motors

Gio. 26

08:00

GER

Vendite al Dettaglio settembre m/m  

0%

+0,6%

 

 

14:30

USA

Ordini beni durevoli settembre m/m

0%

+1,6%

Negativo se inferiore a previs

 

14:30

USA

Sussidi disoccupazione settimanali       

299.000

312.000

 

 

16:00

USA

Vendita case nuove settembre ann.  

1,1 mln

1,05 mln

 

 

 

 

Comunicazioni societarie: Fiat, Microsoft

Ven. 27

01:30

JAP

Prezzi al consumo settembre a/a

+0,9%

+0,5%

 

 

10:00

EUR

Moneta M3 settembre a/a

8,2%

8%

 

 

14:30

USA

PIL 3° trim. 2006 (1° stima) t/t a

+2,6%

+2,1%

Negativo se inferiore a previs

 

14:30

USA

Deflatore consumi core3° trim ann

+2,7%

+2,7%

 

 

16:00

USA

Fiducia Consum. Michigan ottobre    

92,3

92,5

Positivo se supera previs.

 

 

 

Comunicazioni societarie: Exxon Mobil

Legenda:  In neretto i dati più importanti;  a/a= anno su anno;   m/m= mese su mese;  t/t= trimestre su trimestre; t/t a= trimestre su trimestre annualizzato; ann. = dato annuo; prel.= preliminare; rev.= revisione; def.= definitivo;  Preced.= ultimo dato pubblicato;  <= minore; >= maggiore; Previs.= media previsioni analisti; mln= milioni; mld= miliardi; $=dollari; brl=barili

Dati tratti da Ufficio Studi Banca Intesa; Bloomberg, CNN. Commenti di Borsaprof.it

 

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

UN AIUTO PER LA TUA OPERATIVITA'

I nostri SERVIZI INFORMATIVI ti aiutano a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!
 

GOLD, Report Quotidiano sul Mercato Azionario, fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul azioni italiane, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.   Prova 1 mese GRATIS!

GAP, Report settimanale per investire con ottica di medio periodo su Fondi ed ETF.  Prova 1 mese GRATIS!

In più avrai la possibilità di partecipare ai Webinar (almeno 2 al mese) riservati agli iscritti a GOLD e GAP.