Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

L'economia frena, le borse accelerano
05/10/2006

Ti piacerebbe guadagnare in borsa in 5 minuti al giorno?
Il nostro report GOLD ti propone un metodo chiaro, semplice e facilmente replicabile!
Clicca qui per provarlo GRATIS per un mese!
Mentre si susseguono sempre più uniformemente segnali di frenata nell’economia americana e di conseguenza anche di quella mondiale, le borse in questi giorni hanno festeggiato, mettendo a segno nuovi massimi annuali.
A prima vista non si capisce che cosa ci sia da festeggiare, dato che anche gli indicatori di sentiment dei direttori agli acquisti, che di solito sono bene informati sul clima che si respira in azienda, stanno declinando da qualche mese e sono ormai vicini alla soglia di 50, che viene indicata come quella che separa l’ottimismo dal pessimismo, la previsione di crescita da quella di recessione.
Eppure proprio ieri dai mercati americani è venuta un’ulteriore accelerazione rialzista che ha contagiato il resto del mondo e sta portando i principali mercati azionari ai livelli di maggio se non oltre.
In questi giorni dobbiamo addirittura registrare il superamento del massimo assoluto da parte del notissimo indice Dow Jones.
La notizia ha avuto un discreto impatto mediatico, con i giornali a celebrare la fine della sofferenza per i risparmiatori ed il ritorno del sereno nel cielo delle Borse.
In realtà la significatività dell’indice Dow Jones è piuttosto scarsa, non solo per il fatto che, chissà come mai, è l’unico indice USA globale a segnare il massimo storico, come fu l’unico ad archiviare la crisi degli anni 2000-2002 con una perdita tutto sommato abbastanza contenuta. Sembra quasi che sia costruito per riflettere solo il lato migliore della medaglia del mercato. La scarsa affidabilità di questo indice deriva anche da altri fattori tecnici, dato che comprende solo 30 titoli, viene rivisto nella sua composizione assai raramente e secondo criteri non molto moderni e soprattutto è costruito in modo da non differenziare i pesi delle società che lo compongono. Vale a dire: il suo valore è la pura e semplice somma della quotazione in dollari di ciascun titolo del paniere. Pertanto succede che General Electric, che capitalizza quasi 400 miliardi di dollari e quota 36 dollari, incide sull’indice meno della metà di 3M, che capitalizza meno di 60 miliardi ma quota circa 75 dollari.
Molto più significativo è l’indice SP500, che comprende non 30 ma 500 società ed attribuisce a ciascuna un peso che dipende dalla capitaliazzazione.
Comunque anche SP500 ha fornito un segnale di forza portandosi nei pressi di 1.350 punti. Mancano ancora circa 200 punti al massimo assoluto di 1.552 del 24 marzo 2000, ma la conferma al di sopra dei livelli del maggio scorso autorizza a pensare che la corsa non sia ancora finita.
La linfa che sostiene questa ennesima gamba rialzista proviene dalla fiducia che questa volta la Federal Reserve abbia fatto le cose bene e che ci siano buone probabilità di un atterraggio morbido senza recessione. A rassicurare i mercati ha anche provveduto il prezzo del petrolio, che è sceso ieri fin sotto quota 58 dollari, allontanando lo spettro dell’inflazione.
Le parole di Bernanke, pronunciate ieri pomeriggio, sono perciò suonate come musica alle orecchie del mercato. Il chairman della Federal Reserve ha rassicurato, come fa solitamente, sul rallentamento dell’economia USA e si è detto convinto che il rallentamento del settore edilizio avrà un impatto limitato sull’economia americana e potrà venir compensato dalla vitalità di altri settori.
Pertanto il pilota è tanquillo e non vede significative turbolenze. Perché preoccuparsi?
D’altra parte il trend rialzista è ripristinato anche agli occhi di chi si basa esclusivamente sui grafici. E. come dicono gli americani….. trend is your friend. Buon viaggio.

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

UN AIUTO PER LA TUA OPERATIVITA'

I nostri SERVIZI INFORMATIVI ti aiutano a guadagnare in borsa con un metodo chiaro, semplice, efficace e, soprattutto, replicabile!
 

GOLD, Report Quotidiano sul Mercato Azionario, fornisce ogni giorno indicazioni di acquisto e vendita sul azioni italiane, sulle blue chips  europee e sui principali ETF-ETC quotati.   Prova 1 mese GRATIS!

GAP, Report settimanale per investire con ottica di medio periodo su Fondi ed ETF.  Prova 1 mese GRATIS!

In più avrai la possibilità di partecipare ai Webinar (almeno 2 al mese) riservati agli iscritti a GOLD e GAP.