Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

GLI SFIDUCIATI
27/09/2005

Ti piacerebbe guadagnare in borsa in 5 minuti al giorno?
Il nostro report GOLD ti propone un metodo chiaro, semplice e facilmente replicabile!
Clicca qui per provarlo GRATIS per un mese!

I fatti che stanno accadendo in questi giorni nel nostro paese suscitano parecchie riflessioni. I giornali ce li riportano con dovizia di particolari, spesso anche con abbondanza di pettegolezzi di cui personalmente non sento affatto il bisogno. Dà piuttosto da pensare la qualità dell’informazione nel nostro paese, che si sta dirigendo verso il livello ormai raggiunto dal deterioramento culturale dei palinsesti televisivi, che ospitano quasi soltanto talk show di bassa lega e reality show pieni di banalità e miserie.

Torniamo ai fatti. Mi ha colpito la costante di questi giorni, che potrei definire come la fiera degli sfiduciati.

In America le società che improvvisamente subiscono drastici deterioramenti nel rating vengono chiamate “fallen angels”, cioè angeli caduti. Nel mondo della politica e dell’economia abbiamo avuto in questi giorni una bella serie di fallen angels.

Il primo, costretto a tornare a fare il professore all’Università di Torino, è stato il ministro dell’Economia Siniscalco. Ha tentato il braccio di ferro per spingere Berlusconi a sfiduciare Fazio e la maggioranza di governo ad impostare una legge finanziaria decente, o almeno che rispettasse gli impegni da lui personalmente assunti di fronte alla Commissione UE. Non è stato accontentato su nessuno dei due aspetti ed ha dovuto trarne le logiche conseguenze. Carriera finita, o almeno interrotta, per il promettente professore.

Ma non è finia, anzi. Dopo soli due giorni abbiamo assistito a due altri clamorosi colpi di sfiducia. Il primo ha riguardato Fazio. Non potendo Berlusconi tergiversare nella sostituzione di Siniscalco, poiché ciampi non avrebbe digerito l’ennesimo interim, l’unico possibile ministro dell’Economia gradito al premier era Tremonti.

Sì, proprio Mago Tremont, il genio della finanza creativa, cacciato da UDC ed Alleanza Nazionale poco più di un anno fa imputandogli le colpe del disastro dei conti pubblici. Ma questa volta il prezzo per il ritorno del mago nel governo, che Alleanza Nazionale e lo stesso Tremonti hanno preteso, è stato quel passo che finora per mesi Berlusconi si era rifiutato di fare, bruciando Siniscalco sull’altare dell’ignavia.

Perciò, con una dichiarazione abbastanza paradossale, ecco la sfiducia ufficiale al Governatore della Banca d’Italia per bocca del premier, che ha permesso ai più importanti bancheri centrali e ministri economici del mondo, riuniti a Washington per la riunione del G-7, di farsi un sacco di risate nel vedere seduti a fianco ma senza parlarsi, come due separati in casa, il neo ministro ed il grande sfiduciato Fazio.

Ma non è tutto, perché nella stessa riunione di maggioranza il premier ha dovuto ingoiare un secondo rospo da parte dell’UDC, cioè addirittura la sfiducia a se stesso. Per la prima volta ufficialmente Follini ha esplicitato che Berlusconi per l’UDC non è il leader migliore per la coalizione, chiedendo le primarie che contrapporranno Casini e Fini a Sua Emittenza.

Ce ne sarebbe già abbastanza, ma le cronache economiche ci mostrano ancora un caso di fallen angel.

Il mitico Giampiero Fiorani, artefice dell’ascesa di Popolare di Lodi fino all’ardito tentativo di scalata dell’Antonveneta, l’enfant prodige intimo di Fazio e devoto benefattore di istituti religiosi, ha visto l’epilogo della sua parabola discendente, iniziata con le intercettazioni telefoniche, proseguita con il fallimento del progetto  di OPA, con le dimissioni dalle cariche operative ed ora culminata con la richiesta di danni da parte dei soci della Lodi.

Al di là di ogni altra considerazione quel che impressiona in tutte queste vicende è la rapidità con cui si può passare dagli altari alla polvere. Basta un passo falso o che muti il vento e chi un attimo prima veniva osannato diviene vittima del dileggio dell’opinione pubblica.

I trend finiscono, non solo sui mercati finanziari, ma anche nelle carriere dei vip e nelle alterne fortune di noi semplici risparmiatori. Purtroppo tendiamo a dimenticare questa verità, specialmente quando sembra che tutto vada a gonfie vele. Meditare su questi fatti può invece aiutarci a tenere i piedi ben piantati in terra. 

____________________________________________________________________________________________________
Pierluigi Gerbino - P. Iva 02806030041
v. Torino 81 - 12048 Sommariva del Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

VUOI FARE TRADING CON SODDISFAZIONE?

IMPARA IL TRADING DA CASA:  9 Webinar in diretta e differita per imparare a fare bene il trading online. Il primo webinar è gratis.

FARE TRADING CON LE OBBLIGAZIONI: 2 Webinar in diretta e differita per capire il mondo delle obbligazion per l’investimento ed il trading .

APRI LA PORTA A FUTURES ED OPZIONI: 2 Webinar in diretta e differita per imparare ad utilizzare nel tuo trading gli strumenti finanziari derivati.

                                           SCOPRILI QUI